Due milioni di euro a garanzia del Palas
La fideiussione la fa il Comune

CIVITANOVA - Intanto i lavori per l'ultimazione del palazzetto procedono e proprio in questi giorni è stato terminato il tetto. L'opposizione di centrodestra non approva: «Per fare il palas questa amministrazione sta passando sopra le regole e sopra i cittadini»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il cantiere del palas

Il cantiere del palas nei giorni scorsi

da sinistra Fabrizio Ciarapica, Massimo Mobili e Giovanni Corallini

Da sinistra Fabrizio Ciarapica, Massimo Mobili e Giovanni Corallini

Il Comune con apposita delibera, ha concesso una fideiussione solidale a favore del Credito Sportivo come garanzia per la Palace srl, la società che sta realizzando e che gestirà l’impianto. L’ importo ammonta a 2 milioni e 21mila euro. Al Credito Sportivo serviva una garanzia ed è il Comune a coprirla l’avanzo di bilancio. L’atto, già previsto nella convenzione dello scorso 4 settembre, che ha modificato quella precedente, e nella delibera di consiglio comunale dello scorso maggio, segue la nota dell’istituto per il Credito Sportivo che il 20 novembre ha comunicato l’ok alla concessione del mutuo per terminare il Palas. Nel frattempo i lavori per l’ultimazione del palazzetto procedono e proprio in questi giorni è stato terminato il tetto. Ma l’opposizione di centrodestra non approva: «Questa amministrazione in un momento di difficoltà blocca e vincola oltre 2 milioni di euro – dicono Massimo Mobili, Fabrizio Ciarapica e Giovanni Corallini – per porli a garanzia per chi voleva fare il palazzetto. Per fare il palas questa amministrazione sta passando sopra le regole e sopra i cittadini. Le altre opere pubbliche che fine hanno fatto? Il sottopasso del lungomare per esempio per il quale c’è un milione di euro fermi sui quali paghiamo gli interessi del mutuo».

(l.b.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X