Lube, “andata” a Macerata
Carancini: “Resti con noi
tutta la stagione”

UNA SQUADRA PER DUE CITTA' - Il sindaco del capoluogo invita la società a giocare l'intero campionato al Fontescodella: "Sarebbe un atto di rispetto verso i tifosi". L'assessore Canesin: "Sul nuovo Palas troppi proclami". Da Civitanova commenta Ivo Costamagna: " Seppur con alcuni ritardi stiamo portando a termine una grande opera"
- caricamento letture
Lavori in corso per il palas

Lavori in corso per il palas

Romano Carancini in una recente sfida della Lube al Fontescodella

Romano Carancini mentre assiste a una partita della Lube al Fontescodella

 

di Alessandra Pierini

e Laura Boccanera

«Perchè disputare a Macerata solo il girone d’andata? Spero che la Lube decida di disputare in città l’intero campionato». E’ questa la prima reazione del sindaco Romano Carancini il quale non è stato ancora informato della decisione della società campione d’Italia di disputare tra le mura amiche del Fontescodella le gare da qui a fine anno (leggi l’articolo), costretta dallo slittamento dei lavori per la realizzazione del Palas costiero che avrebbe dovuto ospitarli. Il primo cittadino comunque non si scompone e accoglie il figliol prodigo con tutti gli onori del caso. «Sono aggiudicatari del bando sull’utilizzo del palazzetto – spiega –  quindi io non posso e non voglio fare nulla. Non ci sono elementi di ostruzione. Al di là delle mie considerazioni sulla scelta di andare a Civitanova che per me restano intatte, io faccio il sindaco e rispetto norme e disposizioni. Il sindaco non può avere sete di vendetta e resto fedele ad un atteggiamento istituzionale, serio e dovuto. Lo dico anche in relazione ai tanti commenti che leggo. Il sindaco spesso deve tralasciare le sue opinioni personali in nome del ruolo che esercita – poi rilancia – Sono felice che la Lube resti a Macerata, città nella quale si identifica la sua storia. Auspico che decidano di giocare al Fontescodella l’intero campionato, sarebbe un atto di rispetto verso la città che li ospita e verso i tantissimi tifosi».

Meno comprensivo l’assessore allo sport del comune di Macerata Alferio Canesin: «Per me non è una novità – spiega – La Lube lo aveva chiesto a maggio e li avevamo già autorizzati. Quello che non è normale è tutta la fretta di proclamare quando finiranno i lavori a Civitanova e scadenze poi puntualmente slittate. La smettano di fare questi proclami, quando è pronto ce lo diranno. Un grande in bocca al lupo alla Lube e mi auguro che riesca a fare anche meglio del campionato passato»

Ivo Costamagna, presidente del consiglio comunale di Civitanova

Ivo Costamagna, presidente del consiglio comunale di Civitanova

 

Smette invece di parlare di date e pronostici sulla consegna il presidente del consiglio comunale di Civitanova Ivo Costamagna. Memore degli annunci delle varie “Caporetto” del 31 agosto e “Vittorio Veneto” della prima partita prevista del campionato, Costamagna ora va cauto sulle date e più che commentare il fatto che la Lube arriverà a Civitanova nel 2015 preferisce far luce sui ritardi della consegna: “Voglio verificare attentamente se rispetto a quanto sottoscritto nella convenzione vi siano le condizioni per portare una proroga in consiglio comunale, diversamente con trasparenza e senza voler fare la voce grossa applicheremo delle penali. Resta il fatto che seppur con alcuni ritardi riuscire a fare un palazzetto in 14 mesi è un record mondiale. Troppe le date fatte e forse me ne assumo anche la responsabilità, ma ora la storia diventa seria”.

Sulla scelta della Lube di giocare il girone di andata a Macerata invece commenta: “E’ ovvio che a fronte della necessità di una campagna abbonamenti si sia scelta una soluzione tecnica e organizzativa più snella. Vorrà dire che nei mesi di novembre e dicembre la squadra potrà allenarsi qui e avremo maggior tempo per collaudi e verifiche. Resta inteso che spero almeno che per il 20 novembre possa avvenire l’inaugurazione. L’impresa sta lavorando di gran lena e sta facendo un lavoro eccezionale”.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X