Inaugurazione del Palas
“Sorridi sei su Scherzi a Parte”

CIVITANOVA - Un gruppo di cittadini ha deciso di tagliare un ironico nastro di fronte al cantiere del palazzetto dello sport, per cui era stato dato il termine ultimo per la realizzazione proprio il 31 agosto. Paolo Sabatini, organizzatore dell'evento: "Ora ci aspettiamo che chiudano tutto e sospendano i lavori, altrimenti vorrebbe dire che qui ognuno può fare quello che vuole"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
I cittadini che hanno inaugurato il Palas

I cittadini che hanno ironicamente inaugurato il Palas

Il cartellone che rimanda alla nota trasmissione televisiva "Scherzi a parte"

Il cartellone che rimanda alla nota trasmissione televisiva “Scherzi a parte”

di Carmen Russo

“Quando Macerata festeggerà il patrono San Giuliano, da noi aprirà i battenti la nuova casa della Lube”. Questa era stato l’intervento di Ivo Costamagna all’inaugurazione del Cuore Adriatico nello scorso aprile (leggi l’articolo).
E mentre i maceratesi degustano il piatto tipico in tutte le salse durante la festa patronale, a Civitanova un gruppo di cittadini (tra cui anche diversi esponenti dell’opposizione) ha deciso di inaugurare comunque, ironicamente, il nuovo palazzetto che dovrebbe ospitare le gare casalinghe della Lube Treia.
 «Sapevamo che non avrebbero terminato i lavori in tempo – dice Paolo Sabatini l’organizzatore dell’evento – Avevano dato l’ultimatum perentorio proprio per il 31 agosto com’era scritto nella convenzione, ora ci aspettiamo che chiudano tutto e sospendano i lavori, altrimenti vorrebbe dire che a Civitanova ognuno può fare quello che vuole. Siamo stanchi di quello che continuamente ci viene detto e poi non rispettato». Insieme a Sabatini, un gruppo di cittadini si è riunito di fronte al cantiere del Palas per una protesta ironica con un cartellone che recita, prendendo le mosse dal noto programma televiso: “31 agosto 2014 Inaugurazione Palazzetto. Sorridi sei su Scherzi a Parte”.

Claudia Giulietti, che si fa portavoce del gruppo di cittadini che non accettano il rinvio scrive in una nota:Il vicesindaco Silenzi in una intervista di aprile in occasione dell’inaugurazione del Cuore Adriatico dichiarava: ‘L’ ultimo vincolo scritto nella convenzione è una scadenza, è una data perentoria oltre la quale non si può andare, 31 agosto 2014,  ed è quella della consegna del palazzetto altrimenti quella convenzione non è valida, è un rischio, ma ognuno si deve assumere le proprie responsabilità’
Anche l’A.D. della Civita Park Ginobili dichiarava: ‘I tempi di consegna del palazzetto? Ce la dobbiamo fare per forza entro il 31 agosto’. 
finta_inaugurazione_palazzetto (2)Per il bene di Civitanova, quindi, domenica 31 agosto Civitanovesi doc e responsabili, a differenza degli attuali amministratori, si sono presi l’impegno di inaugurare  perentoriamente il palazzetto per rispettare  le scadenze, scongiurare il rischio di annullamento della convenzione, per evitare la Caporetto di San Giuliano e tenere alto il nome di Civitanova nei confronti di Macerata”.
Nei giorni scorsi, Costamagna aveva ammesso l’effettiva irrealizzabilità della struttura entro i termini stabiliti dalla convenzione dicendo che Civitanova aveva avuto la sua «“Caporetto” di… San Giuliano ma, sicuramente, ci sarà… “Vittorio Veneto”» (leggi l’articolo). 

«Adesso vogliamo vedere cosa succederà», conclude l’organizzatore della particolare inaugurazione, Paolo Sabatini.

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X