Palas e fiera, querelle infinita:
il centrodestra anticipa il suo “dossier”

CIVITANOVA - Marinelli e Brini vogliono certezze dal Comune. L'affondo del primo al vicesindaco: "Forse non siamo stati capaci di fare il palazzetto ma abbiamo realizzato cinque scuole"
- caricamento letture
Erminio Marinelli e Ottavio Brini

Erminio Marinelli e Ottavio Brini

di Laura Boccanera

Pareri mancanti e fideiussioni. Continua a tenere banco, sul tavolo del dibattito politico, l’accoppiata palas e fiera. Il centrodestra regionale con Erminio Marinelli e Ottavio Brini tornano alla carica e dopo i botta e risposta dei giorni scorsi si preparano a illustrare ulteriori tasselli di quello che lo stesso Marinelli ha battezzato “il dossier sul palazzetto”.

E questa volta al centro ci sono acustica e fideiussioni: “Gli studi che sono stati presentati sull’acustica sono relativi all’impianto per lo sport, non per spettacoli ludici o concerti – dice Marinelli – ci preoccupiamo solo che un impegno così oneroso sia utilizzato anche per attività differenti dalla sola pallavolo”. Sul collaudo statico amministrativo di fiera e palas interviene invece Ottavio Brini: “La nuova fiera non è ancora stata data in gestione perchè mancava il collaudo statico – dice Brini – che è stato fatto solo qualche giorno fa a distanza di mesi dalla presa in consegna. Ma ad oggi manca ancora il certificato di prevenzione incendi, così come lo stesso certificato è assente anche per il palas. Ora basta, Corvatta e Silenzi diano tempi certi e rassicurazione sulle garanzie reali in assenza di fideiussioni. Un conto è il capitale, un altro la liquidità”.

Poi Marinelli, ai margini della conferenza replica al vicesindaco Silenzi: “Silenzi è un arrogante e un saccente, è vero che pensavamo di fare il palas, forse non se siamo stati capaci, ma in nove anni abbiamo realizzato cinque scuole, restaurato San Francesco, investito in cultura e istruizione”.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X