Ritinteggiati gli spogliatoi della piscina
Il Comune separa i contatori dell’Enel

MACERATA - Dopo le lamentele dei frequentatori dell'impianto di viale Don Bosco, il Centro Nuoto Fiuggi ha provveduto al risanamento. Affidati alla Mariani srl i lavori per la corretta contabilizzazione della fornitura di energia. La precedente gestione si era lamentata per la poca chiarezza nella suddivisione
- caricamento letture
Gli spogliatoi tornati a posto dopo i rifiuti

Gli spogliatoi tornati a posto dopo i lavori

Gli spogliatoi dei bambini nella piscina di viale Don Bosco prima dei lavori

Gli spogliatoi dei bambini nella piscina di viale Don Bosco prima dei lavori

Dopo le lamentele su Cronache Maceratesi dei frequentatori della piscina di viale Don Bosco per gli spogliatoi (leggi l’articolo), il Centro Nuoto Fiuggi che gestisce l’impianto ha provveduto a sanare la situazione.
«Come Centro Nuoto Macerata crediamo – spiegano – che, al di là delle polemiche e delle tante discussioni animate in questi giorni attorno al tema, la risposta più efficace che potessimo dare è quella di mostrare la foto del locale completamente sanificato in tempi brevissimi. L’olio di gomito pertanto non ci manca – dicono riferendosi all’intervento dell’ex gestore Alfredo Camilloni (leggi l’articolo) e non ci tiriamo indietro di fronte a suggerimenti e critiche costruttive. Occorre però per l’ennesima volta puntualizzare che i rapporti fra Centro nuoto Macerata e Centro Nuoto Fiuggi sono del tutto limpidi e trasparenti e approvati anche dal Comune. La gestione è del Centro Nuoto Fiuggi che si avvale di Centro nuoto Macerata per alcune attività. Crediamo che troppo spesso questo passaggio venga banalizzato senza considerare che questo tipo di accordo ha consentito una continuità professionale agli operatori che lavorano presso la piscina di Macerata, garantendo posti di lavoro e permettendo la riapertura dell’impianto in tempo record. Per quanto riguarda la società sportiva Ippocampo che viene sovente tirata in ballo bisogna dire che la collaborazione è di tipo esclusivamente sportivo ed è stata fatta per consentire ai ragazzi che già nuotavano a Macerata e che continuano ad essere seguiti dagli stessi allenatori di iniziare prontamente l’attività agonistica e di ricevere nuovi stimoli e motivazioni grazie ad un confronto fra realtà diverse».

Intanto il Comune di Macerata con una determina ha affidato alla ditta Mariani Srl i lavori per suddividere l’impianto elettrico a servizio dell’edificio ex GIL  da quelli  della piscina comunale di viale don Bosco «sia per la corretta contabilizzazione della fornitura di energia a carico dei rispettivi utilizzatori della struttura sia per la connessa responsabilità gestionale dell’impianto di pertinenza». In questo modo l’amministrazione ha deciso di sanare l’ambiguità che si era venuta a creare. La vecchia gestione della piscina, infatti, chiamata a rispondere per non aver pagato le utenze della piscina, aveva rilevato più volte la mancanza di chiarezza nella suddivisione delle spese. I lavori costeranno alle casse comunali poco più di 8.500 euro.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X