Piscine day, firmato il contratto
“Tra 19 mesi i primi tuffi”

MACERATA - Fabio Paci, presidente della Fontescodella spa, atteso per questa mattina, è arrivato in comune solo nel pomeriggio e dopo ore ha sottoscritto l'atto di sottomissione. Le aziende della società hanno acquistato le quote della Sielpa in fallimento. il sindaco Carancini: "L'abbiamo fatta tutti insieme, anche con il Consiglio comunale. L'atto di questa sera non sarà decisivo per la mia ricandidatura"
- caricamento letture
Un momento della conferenza stampa. Presenti il sindaco, gli assessori e i dirigenti

Un momento della conferenza stampa. Presenti il sindaco, gli assessori e i dirigenti

La soddisfazione del sindaco Carancini dopo la firma

La soddisfazione del sindaco Carancini dopo la firma

di Alessandra Pierini

(foto-servizio di Guido Picchio)

La Fontescodella spa ha firmato l’atto di sottomissione al termine del lungo giorno del terzultimatum fissato dal sindaco di Macerata Romano Carancini. Entro il 27 ottobre dovrà adeguare la polizza assicurativa a garanzia dell’esecuzione del contratto e da quella data decorreranno i 19 mesi previsti per la realizzazione del polo natatorio.
«Questo è solo l’inizio, ora dobbiamo lavorare lavorare» ha commentato Fabio Paci, presidente della Fontescodella spa, uscendo dal Comune di Macerata, dove ha passato l’intero pomeriggio. Grande soddisfazione è stata espressa da parte del primo cittadino e dalla Giunta convocata in quattro e quattr’otto per deliberare l’approvazione dello schema di contratto integrativo con il quale la società ha accettato la riconfigurazione del progetto esecutivo per l’impianto natatorio approvato dalla Giunte nel dicembre 2013.
Il “piscine day” è iniziato questa mattina. Il primo cittadino aveva dato appuntamento alla Fontescodella Spa per le 10, ma l’attesa si è prolungata fino al primo pomeriggio. Fabio Paci e il legale della Fontescodella spa sono arrivati in Comune intorno alle 15,30. A fare gli onori di casa il segretario comunale Giovanni Montaccini, il quale fa subito capire che ne avranno per parecchio. Le ore passano, la sala che ospita l’incontro è sigillata, chiusi anche gli scuri delle finestre per non far trapelare nulla. Il sindaco ritorna da una riunione dell’Anci intorno alle 18,30. C’è un gran via vai nel palazzo municipale, clima di tensione: impiegati richiamati a lavoro, assessori che vanno e vengono, telefonate per convocare d’urgenza la riunione di Giunta che si riunisce quasi al completo, manca solo Marco Blunno. Le voci si inseguono, sulla firma o meno dell’atto. Ironizzano gli assessori Monteverde e Ricotta: «Si sente odore di cloro, abbiamo comprato il costume»

Fabio Paci, presidente della  Fontescodella spa ha sottoscritto l'accordo integrativo dopo ore in Comune

Fabio Paci, presidente della Fontescodella spa ha sottoscritto l’accordo integrativo dopo ore in Comune

Poi finalmente le porte si spalancano e il presidente Paci si catapulta fuori dal palazzo. «Abbiamo firmato. Ora ci sarà un gran da fare». Due erano i punti rimasti in sospeso, la sostituzione della Sielpa, in fallimento, e su questo i soci hanno risolto rilevandone le quote e il finanziamento necessario per iniziare i lavori. Sarà il Credito Sportivo a finanziare l’opera? «Ancora non lo sappiamo – taglia corto Paci, se non saranno loro sarà qualcun altro». 

Intanto la sala consiliare accoglie una conferenza stampa. Sono presenti il  sindaco, gli assessori e i tecnici. «Data la tensione che c’è stata, forse non trapela dal mio volto, ma c’è grande soddisfazione perchè Macerata avrà finalmente un impianto degno. Stasera abbiamo posto la pietra essenziale per questa opera. Devo ringraziare la Fontescodella che ha voluto mantenere l’impegno. Stasera si poteva capovolgere il tavolo ma non è stato così. Per amor di verità, l’amministrazione aveva completato il suo iter il 28 dicembre 2013, eravamo pronti a far sì che l’opera partisse». Carancini parla di vittoria della città e del Consiglio: «L’abbiamo fatta tutti insieme – sottolinea – se posso rivendicare qualcosa è la mia caparbietà, che qualcuno definisce testardaggine – che mi ha spinto ad arrivare fino in fondo, perchè altrimenti non avremmo amai avuto le piscine. La mia felicità totale sarà all’inaugurazione. Mettiamo un’altra spunta sui 14 punti programmatici di aprile 2013».

Dal 27 ottobre, la società avrà 19,2 mesi per completare l’opera: «Se la società lavorerà con lo spirito avuto al momento della sottoscrizione, credo che si potrà fare anche in un tempo minore» azzarda il sindaco

Il sindaco non perde l’occasione per togliersi qualche sassolino: «E’ stato detto che io sapevo già che l’opera non si sarebbe fatta, facendo credere che ero in malafede e stavo fingendo. E’ stato inaccettabile».
Il primo cittadino affronta anche la questione elettorale: «Credo non fosse mai capitato negli ultimi 40 anni che l’amministrazione facesse interventi così caratterizzanti e identitari – e ricorda orologio della torre civica e palazzo Buonaccorsi – ci saranno anche altri tasselli. Il passaggio di questa serà, però, non è decisivo per la mia ricandidatura a sindaco che non è affatto scontata. Sulle piscine si è fatto dell’immaginario. A breve ci saranno ulteriori chiarimenti».

L’impianto sarà composto da due vasche coperte (una grande di 25 metri 16,50 x 1,80 di profondità, l’altra più piccola di 16,50 x 12 x1,20 di profondità) e da una vasca esterna ludica, di forma irregolare (550 metri quadri  e profondità variabile fra 0,60 e 1,30). All’interno del complesso saranno presenti spogliatoi e servizi per atleti, istruttori, giudici e personale, una gradinata per 157 spettatori, quattro palestre al piano terra complete di spogliatoi e servizi, un ristorante e bar, due sale corsi, un centro benessere, un baby parking, locali commerciali e uffici oltre a locali tecnici, depositi e magazzini.

Il sindaco Romano Carancini e il vicesindaco Federica Curzi

Il sindaco Romano Carancini e il vicesindaco Federica Curzi

accordo piscine 7

accordo piscine 3

Il segretario Montaccini durante le operazioni di sottoscrizione

accordo piscine 5

Fabio Paci

accordo piscine 2

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X