Costamagna abbandona Marcolini
“Non possiamo sostenere
un assessore di Spacca”

CIVITANOVA - Le civiche di centrosinistra con Ceriscioli. Il presidente del consiglio comunale aveva apprezzato, in precedenza, la candidatura del maceratese. Il candidato consigliere verrà scelto dopo le Primarie
- caricamento letture

20150216_135450Laura Boccanera

Uniti per cambiare e Nuova Città, le civiche di centrosinistra di Civitanova scaldano i motori per le regionali, appoggiano Ceriscioli alle primarie e selezionano un candidato consigliere della lista per Civitanova. Presentato questa mattina da Ivo Costamagna assieme ad un cospicuo gruppo di politici delle civiche il progetto della lista che con tutta probabilità si chiamerà “Marche Adesso”. Lo stesso Costamagna in precedenza aveva espresso il suo apprezzamento alla candidatura di Pietro Marcolini (leggi l’articolo). Presenti, oltre al presidente del consiglio comunale che ha escluso categoricamente una sua candidatura, anche Adrianno Gasparri, Francesco Mantella, Marco Poeta, Cristiana Cecchetti, Flavio Rogani, Piero Gismondi, Paolo Ruggeri, Pier Paolo Rossi, Carlo Centioni. Del gruppo fanno parte anche Sergio Andrenacci, Marco Dolci e Alessandro Brandoni. La scelta è caduta su Ceriscioli «perchè alternativo a chi ha governato la Regione per 25 anni e perché nel programma ricalca il progetto che aveva le civiche di Civitanova – spiega Costamagna – Saremo un alleato riformista, la gamba sinistra della coalizione del Pd». Pur esprimendo stima per l’assessore attuale e candidato alle primarie Pietro Marcolini, la civica parla di una «decisione politica – e aggiungono – candidare un assessore di Spacca è fare harakiri. Va superato un sistema di potere che soprattutto sulla sanità ha mostrato delle criticità». Presto ancora per decidere chi sarà il candidato consigliere civitanovese della lista, probabilmente dopo lo svolgimento delle Primarie. Tutti i presenti sono candidabili, unica certezza al momento è l’assenza di Costamagna dalla rosa dei “papabili”. «Preferisco portare a termine qui il mio lavoro – dice il presidente del consiglio – Sceglieremo un nome forte, è importante che Civitanova torni a contare in Regione».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X