facebook twitter rss

Ex commerciante morta a 62 anni,
il tampone è positivo:
aveva il Coronavirus

PANDEMIA - Sandra Rossi, maceratese, si è spenta giovedì mattina dopo alcuni giorni di febbre. Eseguito il test, è risultato che aveva contratto il Covid. E' la seconda vittima nel capoluogo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
885 Condivisioni

Sandra Rossi

 

E’ risultata positiva al tampone l’ex commerciante di 62 anni di Macerata che era morta dopo alcuni giorni di febbre. Sandra Rossi si è spenta giovedì mattina nella sua abitazione e il rito della benedizione si è svolto ieri al Centro funerario di Macerata. La donna è stata sottoposta al tampone con un prelievo effettuato sul corpo dopo che era morta, per accertare se avesse contratto il Coronavirus. E’ stata inoltre svolta ieri una autopsia, affidata al medico legale Roberto Scendoni. Se i risultati dell’esame autoptico dovranno essere depositati nelle prossime settimane (da quanto emerge è stato comunque accertato che la morte sarebbe compatibile con una infezione polmonare), gli esiti del tampone sono arrivati nella tarda mattinata di oggi e sono stati comunicati ai famigliari. Chi ha avuto contatti con lei negli ultimi 14 giorni dovrà osservare un periodo di quarantena. La donna, che a Macerata era conosciuta perché aveva avuto un negozio di frutta e verdura nella zona di Santa Croce, a Macerata, prima di andare in pensione, lascia il marito Mario Giustozzi e la figlia Lucia. È la seconda persona morta nel capoluogo a causa del virus. Prima di lei vittima del Covid-19 è stato Franco Coloccini, 80 anni. La storia di Coloccini aveva fatto commuovere perché quando gli operatori del 118 erano andati a casa sua per portarlo in ospedale aveva chiesto di poter dare un ultimo bacio a sua moglie, sapendo che non l’avrebbe più rivista. La sua vicenda era stata raccontata su Cronache Maceratesi ed era stato usato il nome di fantasia Mario. A ieri erano 14 le persone morte nella nostra provincia a causa del Coronavirus. A loro si aggiunge anche Sandra Rossi dopo essere stata stabilita la positività al tampone.

(Gian. Gin.)

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X