Donazione del Banco Marchigiano:
30mila euro per gli ospedali
di Civitanova e Torrette

COVID-19 - Il Cda dell'istituto di credito ha deliberato l'intervento che verrà diviso fra le due strutture per far fronte all’emergenza
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

banco-marchigiano-sandro-palombini-civitanova-FDM-8-325x217

Sandro Palombini, presidente del Banco Marchigiano

 

Il Consiglio di Amministrazione del Banco Marchigiano ha deliberato un intervento di 30mila euro da destinare alla sanità pubblica marchigiana per far fronte all’emergenza Covid-19. A questo intervento si è affiancata anche una donazione personale degli stessi componenti del Cda e dei sindaci della banca attraverso la rinuncia di un loro “gettone di presenza”«Mai come in questo momento – dice il presidente, Sandro Palombini – la nostra sanità ha necessità di un supporto anche esterno per far fronte a una emergenza che non si era mai verificata prima con queste proporzioni e con questo impatto sull’intero sistema sanitario nazionale e regionale. E’ pertanto nostra intenzione, come Banco Marchigiano, contribuire direttamente a supportare la sanità marchigiana e quindi le nostre popolazioni». Nello specifico l’importo verrà distribuito tra la Fondazione Ospedali Riuniti Torrette di Ancona e l’ospedale di Civitanova. «Siamo accanto a tutti coloro, medici, infermieri, operatori della sanità, che stanno lottando in prima linea per questa emergenza – dice il direttore generale Marco Moreschi – e a tutti coloro che stanno soffrendo per questo virus o che hanno perso i loro cari».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X