Tolentino, si chiude in casa
ma non ha i soldi per la spesa:
resta digiuno per giorni

INTERVENTO dei carabinieri fondamentale: l'uomo per rispettare le misure imposte per contenere il diffondersi del Coronavirus aveva finito le scorte. Allertati i Servizi sociali che hanno emesso un buono
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
carabinieri

Foto d’archivio

 

Si chiude in casa per rispettare il decreto, ma non ha i soldi per fare la spesa e resta senza cibo. Fondamentale l’intervento dei carabinieri. La vicenda arriva da Tolentino, protagonista suo malgrado un uomo sulla sessantina. I militari della Compagnia, in servizio sul territorio proprio per i controlli sul rispetto del decreto dell’11 marzo, lo hanno notato in un contrada di campagna lontana dal centro. Vivendo in una situazione di particolare disagio economico, e rispettando le misure disposte dal governo, l’uomo si era chiuso in casa, ma aveva finito ben preso le scorte di cibo. E non avendo neanche il telefono, quando martedì lo hanno trovato i carabinieri ormai era digiuno da qualche giorno. A quel punto i militari, constatate le condizioni di salute tutto sommato buone, hanno allertato i Servizi sociali del Comune. Così è stato emesso subito un buono spesa e sono stati i carabinieri stessi ad andare al supermercato per ritirare le buste della spesa e consegnarle all’uomo. Che ora è stato preso in carico dai Servizi sociali.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X