Enrico Brizioli su Villa dei Pini:
«Ampliata l’area dedicata ai Covid
Attività ordinaria garantita»

CORONAVIRUS - L'ad di Kos Care e della casa di cura ripercorre le attività degli ultimi giorni: «Dobbiamo essere preparati nella consapevolezza di dover far fronte ad una epidemia che si sta diffondendo ovunque e che dobbiamo affrontare con fermezza e professionalità»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Enrico Brizioli

 

Enrico Brizioli, amministratore delegato di Kos Care e della casa di cura Villa dei Pini di Civitanova, ripercorre l’evoluzione dell’attività della struttura in questi giorni. Oggi alcuni pazienti trasferiti dall’ospedale di Civitanova sono stati messi in quarantena perché venuti in contatto con medici contagiati. «Nel momento in cui abbiamo deciso di mettere a disposizione la clinica prima per accogliere i pazienti non contagiati che dovevano essere trasferiti dagli ospedali e poi per ricevere anche pazienti contagiati dal Covid-19, eravamo perfettamente consapevoli di dover affrontare questa emergenza con le stesse variabili che devono affrontare gli ospedali pubblici – spiega Brizioli -. Rispetto alle previsioni iniziali le esigenze degli ospedali regionali ci hanno portato ad accogliere non più 8 ma 12 pazienti già classificati Covid-19 e poi a dover rilevare che anche diversi di quelli trasferiti dagli ospedali come non infetti si sono invece rivelati contagiati. Questi sono fenomeni che oggi avvengono correntemente nelle strutture sanitarie e cui dobbiamo essere preparati nella consapevolezza di dover far fronte ad una epidemia che si sta diffondendo ovunque e che dobbiamo affrontare con fermezza e professionalità. Si tratta quindi, nella eccezionalità del momento, di una situazione di sostanziale “normalità”. Di conseguenza abbiamo ampliato l’area destinata al contagio, che è comunque presidiata in sicurezza da personale fortemente motivato che voglio ringraziare per l’impegno che sta profondendo in questa situazione e cui assicuriamo di poter lavorare nel pieno rispetto delle procedure di tutela individuale. Nel contempo la casa di cura sta proseguendo anche la sua attività ordinaria, clinica e diagnostica, per assicurare tutte quelle prestazioni indifferibili necessarie a mantenere la funzionalità del servizio sanitario in un momento in cui molti ospedali hanno difficoltà a garantire la normale operatività».

 

Villa Pini, 11 pazienti in isolamento: contatti con medici infetti

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X