«La sicurezza non viene garantita,
tamponi a tutto il personale sanitario»

CORONAVIRUS - A chiedere i test per chi lavora nell'Area Vasta 3 sono Cisl e Cgil. In caso non dovessero essere svolti i controlli richiesti i due sindacati sono pronti a ricorrere alle vie legali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Personale al lavoro al triage di Macerata

 

Tampone per tutto il personale che lavora in ambito sanitario nell’Area Vasta 3. A chiederlo sono la Cisl e la Cgil. Secondo i sindacati (Fp Cgil e Cisl Fp) i motivi sono tre: «aggravarsi della situazione di contagio anche nell’Area vasta 3», il fatto che «l’attuale organizzazione non riesce a garantire percorsi separati da pazienti Covid positivi, Covid negativi e casi sospetti», e le «gravi carenze dei dispositivi di protezione sia nelle strutture ospedaliere che in quelle periferiche residenziali e semiresidenziali (Corridonia, Matelica, Treia, Recanati, Tolentino)». Così chiedono che venga effettuato il tampone perché «la scelta operata fino a ora si sta rilevando fallimentare, molti gli operatori contagiati ed eseguire il tampone non è stato facile. L’ambiente ospedaliero, seppur diviso in reparti e con percorsi dedicati è in realtà un ambiente unico, le limitazioni presentano loro stesse dei limiti, per esempio quelle dove si effettuano esami diagnostici che sono al servizio sia dei reparti che dei pronto soccorso. Vista la carenza dei dispositivi di protezione il rischio di trasportare virus da operatore a operatore, da operatore a paziente e da paziente a operatore è altissimo». Per questo, dicono il segretario generale Fp Cgil di Macerata, John Palmieri, Sonia Prosperi (Fp Cgil) e il segretario regionale Cisl Fp Paola Ticani, è «indispensabile che il tampone venga effettuato a tutti gli operatori sanitari impiegati quotidianamente per la salute dei cittadini». In caso i tamponi non venissero effettuati «ci riserviamo di perseguire tutte le opportune vie legali per tutelare i dipendenti».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X