Trasporti sanitari,
Ciarapica chiede alla Regione
di renderli gratuiti

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

«Trasporti sanitari gratuiti per i pazienti dializzati e oncologici che dovranno spostarsi a Macerata e negli altri centri della provincia per le terapie». A chiederlo è il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica in una lettera indirizzata alla Regione e ai vertici Asur nella quale pone il problema dei trasporti sanitari per tutti quei pazienti che sono costretti a ricorrere a Croce verde e croce rossa per il trasferimento spendendo in medi 60 euro per ogni viaggio.

«Non possiamo dimenticarci di quelle persone la cui salute è gravemente compromessa a causa di patologie oncologiche o in trattamento di dialisi e facciamo squadra per garantire gli stessi servizi ai cittadini. Le risposte da dare in questo momento sono tante e siamo a lavoro per poter assicurare a tutti i servizi di sempre». Questo l’appello che il sindaco di Civitanova lancia dopo che l’ospedale cittadino per fronteggiare l’emergenza da Coronavirus è stato trasformato in Covid hospital. «La mia è una semplice richiesta di chiarimenti unita a una proposta – dichiara Ciarapica – perché in questi giorni sto ricevendo tantissime richieste via telefono o e-mail da parte di persone affette da patologie gravi e purtroppo anche per loro c’è l’emergenza di ricevere cure. Per questo motivo ho scritto alla Regione affinché estenda la gratuità del servizio di trasporto per le terapie dei malati che in precedenza facevano riferimento all’Ospedale di Civitanova Marche e di tutti quelli che facevano riferimento agli altri Presidi Ospedalieri trasformati. Spesso infatti i malati non possono utilizzare mezzi propri, specie per gli effetti post trattamento, e non possono certamente avvalersi di mezzi pubblici. Per cui l’unico trasporto possibile sta diventando solo quello tramite Croce Verde e Croce Rossa, che è a pagamento oltre che a disponibilità limitata. Confidiamo – conclude il Sindaco di Civitanova – nel favorevole accoglimento della richiesta e restiamo in attesa di urgente riscontro necessario per rassicurare cittadini in particolare condizione di fragilità».

 

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X