Pd, ultimi tentativi per Marcolini
E la Pantana prepara l’esercito elettorale

MACERATA VERSO IL VOTO DI MAGGIO - L'asse Sciapichetti-Pasqualetti-Scoccianti ancora in pressing per la candidatura unitaria. Ma Carancini e Perfetti sono pronti per le primarie. Il centrodestra conta sui numeri del vicepresidente del Consiglio comunale
- caricamento letture

 

IN AULA - Il vicepresidente del Consiglio comunale Deborah Pantana con il presidente Romano Mari. Davnti il sindaco Carancini

IN AULA – Il vicepresidente del Consiglio comunale Deborah Pantana con il presidente Romano Mari. Davnti il sindaco Carancini

L'assessore regionale Pietro Marcolini

IL CORTEGGIATO – Pietro Marcolini, assessore regionale

 

 

di Matteo Zallocco

C’è chi, nel Pd, continua a sperare nella candidatura a sindaco di Pietro Marcolini. L’assessore regionale preferirebbe restare a Palazzo Raffaello, ma si di lui continuano le pressioni da tutte le aree del Pd. A lavorare per la candidatura unitaria in alternativa alle primarie sarebbero soprattutto il consigliere regionale Angelo Sciapichetti (Area Dem), Renato Pasqualetti del Pd Nuovo Corso e il renziano Giovanni Scoccianti. Con la notizia ormai quasi certa che si voterà il 17 maggio, c’è più tempo per tutti, ma è anche vero che le primarie del centrosinistra sono state fissate per l’ultima domenica di gennaio, che il sindaco uscente Romano Carancini ha già ufficiliazzato la sua candidatura e che il giovane Nicola Perfetti ha subito risposto presente (leggi l’articolo). Intanto il segretario Paolo Micozzi ha convocato il direttivo Pd che si terrà domani sera per far illustrare al sindaco Carancini il discusso progetto di acquisto del ParkSì.

Deborah Pantana

L’AUTOCANDIDATA – Deborah Pantana, consigliere comunale

 

Ma – come tutti sanno –  c’è anche un terzo candidato sindaco ormai sceso ufficialmente in campo: Deborah Pantana che – a quanto ci è dato sapere – nelle prossime ore potrebbe presentare i nomi dei componenti delle liste civiche annunciate ad inizio agosto. Liste che negli ultimi giorni sarebbero salite da sei a otto. Dopo aver ricevuto il sostegno dall’asse cittadino di Forza Italia (Sacchi-Castiglioni-Pistarelli) e di alcuni piccoli partiti come Fratelli d’Italia (Carbonari-Salvatori) e la nuova Democrazia Cristiana, la Pantana sembra pronta per la parte finale di una campagna elettorale che ha iniziato da molto tempo, chiedendo a mezza città di candidarsi per completare queste liste civiche. E pur non avendo il sostegno di tutta la coalizione di centrodestra (ad oggi restano fuori lista Menghi, Macerata nel cuore, lista Ballesi, Ncd e Udc), la candidatura della Pantana sembra comunque forte per un semplice discorso numerico: 12 possibili liste (tra civiche e partiti), ognuna delle quali composta da 24 candidati consiglieri, formano un esercito di quasi 300 persone che andranno in giro a chiedere voti. Numeri che in una città di 40mila abitanti fanno la differenza.

 

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X