Pd-Udc, prove di alleanza
Micozzi contatta anche Ncd

MACERATA VERSO LE ELEZIONI - Il segretario dei democrat cerca di coinvolgere forze di opposizione. Incontri anche con Bianchini, Lattanzi e Garufi, sempre molto critici con la Giunta Carancini. In Consiglio comunale ennesimo rinvio
- caricamento letture

 

I consiglieri comunali Udc Ivano Tacconi e Massimo Pizzchini

I consiglieri comunali Udc Ivano Tacconi e Massimo Pizzchini

Sono iniziate nel Partito democratico le consultazioni anche con forze politiche di opposizione per allargare la coalizione di centrosinistra in vista delle elezioni comunali della prossima primavera. Ieri sera il segretario cittadino Paolo Micozzi ha incontrato l’Udc, rappresentata dai consiglieri comunali Ivano Tacconi e Massimo Pizzchini e da Paolo Cotognini e Marco Caldarelli. “La disponibilità al dialogo c’è – spiega Micozzi – e l’incontro è servito per vedere se ci sono punti in comune. Loro hanno chiesto priorità per via Mattei – La Pieve, le piscine e Valleverde, ma allo stesso tempo hanno chiesto discontinuità dall’attuale amministrazione. Ora valuteranno la loro posizione e presto decideranno”. Contatti con Ncd ci sono stati? “Ho telefonato alla coordinatrice comunale Barbara Arzilli, ci incontreremo la prossima settimana ma la questione Ncd dovrà anche passare in direttivo”. Nei giorni scorsi il Partito Democratico ha incontrato anche le altre forze di maggioranza: Michele Lattanzi (Comunisti italiani), Massimiliano Bianchini (Pensare Macerata) e Guido Garufi (Centro democratico). Tutti hanno ribadito una linea molto critica nei confronti dell’operato della Giunta Carancini. Nei prossimi giorni sono previsti incontri con Borgiani, Meschini, Verdi e Sel.

Proprio ieri Sel, in una nota del coordinatore comunale Michele Verolo ha ribadito la fiducia al suo assessore, Stefania Monteverde, nel mirino di un ordine del giorno che ha come primo firmatario Fabrizio Nascimbeni di Macerata è nel cuore che chiede le sue dimissioni. La richiesta è legata alla pedonalizzazione di piazza della Libertà, provvedimento molto criticato sia dai commercianti che da alcuni esponenti politici della stessa Sinistra Ecologia e Libertà.
L’ordine del giorno non è stato discusso perchè il presentatore ne ha chiesto il rinvio, nonostante l’animata opposizione di Deborah Pantana di Forza Italia che ha chiesto con forza che la questione venisse affrontata. L’assise ha però votato per sospendere l’assemblea. Ennesima messa in scena di un Consiglio comunale che in questi anni ha abituato i cittadini ad una discussione politica di basso profilo.

(m. z.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X