Pd, rebus primarie:
Carancini si alza e se ne va

MACERATA VERSO LE ELEZIONI - Al direttivo del partito si è discusso anche di intese con altre forze politiche. Secondo il consigliere regionale Angelo Sciapichetti sarebbero difficili le alleanze intorno al nome del sindaco, che non ha gradito. L'AreaDem punta su Mari? Insediato il comitato elettorale. Solidarietà a Pasqualetti. Dal 3 a 5 ottobre la Festa Democratica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il sindaco Carancini domenica scorsa durante la messa di San Giuliano

Il sindaco Romano Carancini domenica scorsa durante la messa di San Giuliano

 

di Matteo Zallocco

Stesura della base programmatica, insediamento del comitato elettorale ma anche organizzazione della Festa democratica e solidarietà a Pasqualetti. Sono questi i temi affrontati dal direttivo cittadino del Pd di ieri sera, stando alla nota stampa inviata oggi pomeriggio. Ma da quanto trapela c’è stato dell’altro. Si è discusso di primarie e alleanze. Una discussione sostanzialmente tranquilla – riferiscono i presenti – fino a quando non ha preso la parola il consigliere regionale Angelo Sciapichetti che ha ricordato che il Pd a luglio ha fatto una serie di incontri con altre forze di maggioranza ricevendo da tutti (tranne Sel) giudizi negativi nei confronti del sindaco. Insomma Sciapichetti ha fatto chiaramente capire che se si andrà avanti con Carancini sarà difficile formare un’ampia coalizione.

Romano Mari, presidente del Consiglio comunale di Macerata

Romano Mari, presidente del Consiglio comunale di Macerata

 

Un’uscita non gradita al sindaco che ha rimarcato che le primarie sono aperte a tutti e con altre forze politiche non si dovrebbe discutere sulla sua figura. A quel punto il sindaco si è alzato e se ne è andato, abbandonando la riunione del direttivo. Quello che ancora non è chiaro è se il Partito democratico queste primarie, annunciate da tempo, le voglia fare davvero. Perchè se da una parte sono state confermate nel precedente direttivo, dall’altra il segretario Micozzi continua a parlare di “candidato o candidati sindaco”, facendo capire che il Pd è ancora alla ricerca di una figura che possa trovare un consenso unanime. Figura che non è l’assessore regionale Pietro Marcolini che a Cronache Maceratesi ha dichiarato di non aver nessuna intenzione di candidarsi. Figura che secondo alcuni potrebbe essere il presidente del Consiglio comunale Romano Mari che – esattamente come cinque anni fa – è alla finestra e potrebbe essere l’idea dell’AreaDem, di cui uno dei maggiori esponenti è proprio Sciapichetti.

 

Romano Carancini, Pietro Marcolini e Angelo Sciapichetti durante una conferenza stampa

Romano Carancini, Pietro Marcolini e Angelo Sciapichetti durante una conferenza stampa

 

Irene Manzi e Romeo Renis fanno parte del comitato elettorale insieme a Sciapichetti, Scoccianti e Magnarelli

Irene Manzi e Romeo Renis fanno parte del comitato elettorale insieme a Sciapichetti, Scoccianti e Magnarelli

Di seguito la nota stampa del Partito Democratico di Macerata:

“Il direttivo del Partito Democratico di Macerata si è riunito nella serata di ieri sulla base di un ordine del giorno che comprendeva: la pianificazione delle ultime attività per la stesura della base programmatica per la prossima campagna elettorale, la costituzione del Comitato Elettorale e la realizzazione della Festa Democratica.
Per quanto riguarda il primo punto si conferma che la base programmatica si concretizzerà in un documento attraverso il quale il partito esprimerà la sua visione sulle linee guida dello sviluppo che la città ed il suo territorio dovranno realizzare nei prossimi anni per garantire ai cittadini, in particolare quelli più giovani, maggiori opportunità di occupazione ed una ancora migliore qualità della vita. Tale documento dovrà rappresentare un essenziale punto di riferimento, aperto ai contributi, per la definizione della coalizione di centro sinistra e per la stesura del programma elettorale del candidato o dei candidati sindaco della stessa coalizione. Il documento di indirizzo sarà quindi messo a punto nel corso di questo mese attraverso una serie di incontri e lavori preparatori che troveranno poi compimento in una sintesi di chiusura a fine settembre.
Per quanto riguarda il Comitato elettorale questo avrà il compito di affiancare il segretario Paolo Micozzi nelle attività che dovranno portare alla definizione della coalizione politica di centro sinistra e nel coordinamento delle iniziative del partito e della stessa coalizione in prospettiva della ormai non lontana campagna elettorale. Del Comitato elettorale sono stati chiamati a far parte, oltre allo stesso segretario, i rappresentanti istituzionali del partito di Macerata Irene Manzi ed Angelo Sciapichetti ed inoltre Giovanni Scoccianti, Graziano Magnarelli e Romeo Renis.
Si è infine deciso che da venerdì 3 ottobre a domenica 5 sarà organizzata la Festa Democratica di Macerata il cui calendario sarà di seguito reso noto, ma che conterrà oltre ai tradizionali appuntamenti ricreativi, anche una serie di incontri su temi politici sia nazionali che locali. Il direttivo inoltre ha deciso di impegnarsi nella realizzazione, entro la fine dell’anno, di una ulteriore serie di appuntamenti che focalizzeranno l’attenzione su ulteriori temi di rilevante interesse politico e sociale per la cittadinanza.
Infine il Direttivo ha unitariamente espresso solidarietà all’iscritto Renato Pasqualetti che nelle precedenti settimane è stato sottoposto a pesanti attacchi di carattere personale a seguito di un suo intervento pubblico sulla situazione del dibattito politico cittadino. Il Partito Democratico di Macerata si riconosce più che mai in una idea di politica nella quale il confronto fra le idee può essere anche aspro e certamente determinato, ma che non può coinvolgere il discredito ed il rispetto delle persone solo per aver comunicato una opinione”. Il riferimento è ai commenti apparsi in calce all’intervento di Pasqualetti su Cronache Maceratesi (leggi l’articolo).

Articoli correlati

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X