Centrodestra in affanno,
Ceroni contro Ncd:
“Minano il progetto per finalità regionali”

MACERATA VERSO LE ELEZIONI - Ancora un niente di fatto per la costituenda coalizione capeggiata da Forza Italia. Il coordinatore regionale: "Senza di noi perderanno sicuramente". Giorgio Ballesi se ne va in polemica. I presenti pagano 5 euro per l'affitto della sala. Forza Nuova annuncia la sua lista alle comunali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
il coordinatore regionale di Fortza Italia Remigio Ceroni

il coordinatore regionale di Forza Italia Remigio Ceroni

di Alessandra Pierini

«Il Nuovo Centrodestra sta svendendo Macerata alla sinistra per finalità regionali»: Remigio Ceroni, coordinatore regionale di Forza Italia commenta così l’esito dell’ennesima riunione tra le forze alternative alla sinistra che questo pomeriggio si sono incontrate al Caffè Venanzetti a Macerata. Una riunione piuttosto animata che ha visto Giorgio Ballesi  alzarsi e andarsene polemicamente e Giulio Conti ipercritico nei confronti dei berlusconiani, ma nessun passo in avanti dal punto di vista del compattamento delle forze e della scelta del candidato.
Le incomprensioni tra Forza Italia e Nuovo Centrodestra che caratterizzano il piano nazionale (vedi la telefonata di Berlusconi domenica a Civitanova)  si riflettono anche nel locale. Ceroni non ha gradito le dieci domande poste da Ncd, né le esternazioni del coordinatore Francesco Massi che ha annunciato su Cronache Maceratesi la chiusura a Forza Italia (leggi l’articolo) e anche di questo si è parlato durante la riunione di questo pomeriggio. «Siamo fermamente convinti  – prosegue Ceroni – che per dare a Macerata una amministrazione diversa rispetto a quella che negli ultimi 20 anni ha tenuto in pugno la città serve una coalizione ampia, fatta da tutte le forze che hanno un giudizio critico nei confronti del centro sinistra. C’è qualcuno che ha minato continuamente questo tentativo. Ncd vuole entrare nella coalizione del Pd in Regione e per farlo sta svendendo Macerata. Noi proseguiremo nel nostro tentativo di formare una coalizione ampia. E’ evidente che, senza Forza Italia, la coalizione è perdente».
Ceroni annuncia che la sanità sarà un punto saliente del programma. Del candidato  non si è parlato ma, secondo il coordinatore regionale, si è discusso per trovare criteri condivisi per la scelta del candidato. Presenti anche gli esponenti dell’Udc, i quali non hanno ancora preso posizione e sono in una fase interlocutoria ma hanno difeso la posizione di Ncd.
Intanto il primo atto fatto unitariamente dalla presunta futura coalizione è stato il pagamento dell’affitto della sala per la riunione al quale ognuno dei presenti ha contribuito con il pagamento di un gettone di cinque euro.

Il coordinatore di Forza Nuova Tommaso Golini

Il coordinatore di Forza Nuova Tommaso Golini

 

Tra tante incognite, è invece certa la partecipazione di Forza Nuova alle comunali 2015 di Macerata. «Il movimento  – precisa il coordinatore Tommaso Golini in una nota – si presenterà in assoluta autonomia dal centro-destra e dal centro-sinistra, non escludendo per ora di percorrere una strada comune con eventuali liste civiche sganciate dalla partitocrazia e dalle logiche di potere che vorranno dialogare con noi. La nostra sarà un lista di popolo, priva di sponsor e di padroni, che rappresenterà tutte le fasce della popolazione». Chiari gli obiettivi della lista che promette di rivelare a breve il suo candidato: «Tutela in primis del cittadino italiano, che non può essere certamente scavalcato da chi vive in Italia solamente da pochi anni, liberare la città dalle strisce blu illegali utilizzate per fare cassa e favorire la grande distribuzione, avviare una lotta senza quartiere allo spaccio di droga e alla criminalità».

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X