Nasce “Adesso! Terre maceratesi”
I renziani: “No al terzo mandato Spacca”

In occasione della presentazione dell'associazione, i vertici del Pd si esprimono sulle amministrative del prossimo anno. Alessia Scoccianti: "Non sarò tra i candidati a Macerata alle primarie". Il senatore Morgoni e Sciapichetti auspicano il cambiamento in Regione
- caricamento letture
adesso

Alessia Scoccianti, Giorgio Rilli, il sindaco di Appignano Osvado Messi; sulla sinistra Settimio Novelli

 

scoccianti

Alessia Scoccianti

 

di Claudio Ricci

«Noi siamo la politica e dobbiamo ripartire dal basso». E’ da questo assunto pronunciato da Giorgio Rilli, tesoriere del Pd provinciale, che muove i passi “Adesso! Terre Maceratesi!” federazione provinciale delle associazioni locali dei Monti Azzurri (Loro Piceno, Ripe S. Ginesio, Colmurano), Macerata, Recanati, Porto Recanati,Treia, Appignano, Apiro e delle nasciture di San Severino e Montecassiano. «Una rete che agisce già da due anni sul territorio, attraverso proposte e progetti che vengono dai cittadini e  che con l’inaugurazione di oggi  prende una forma statutaria- commenta Rilli -La nostra intenzione è quella di premiare la politica di Renzi, cercando di consolidare il grande consenso ottenuto alle passate elezioni intorno ad una struttura che sia presente sul territorio attraverso l’elaborazione di progetti e l’espressione di idee e nomi nuovi».

Alla conferenza di presentazione alla Loggia dei Mercanti di Macerata i renziani della provincia sono tutti presenti. Dai nomi storici, come il senatore Mario Morgoni a quelli dell’ultima ora: in prima fila il consigliere Angelo Sciapichetti. Si aggiungono i sindaci di Appignano e Ripe San Ginesio, Osvaldo Messi e Paolo Teodori (che l’anno scorso ha ricevuto la visita dell’attuale premier) e l’ ex primo cittadino di Apiro, Settimio Novelli, assessori e consiglieri comunali da un pò tutta la provincia e l’ex sindaco di Loro Piceno, Daniele Piatti. Uno spirito riformista, quello della nuova associazione operante già da due anni sul territorio, che si rispecchia nel giovane volto di Alessia Scoccianti, membro del direttivo Democrat di Macerata: « Nell’ultimo anno abbiamo detto la nostra sulle nuove cariche del partito, essendo incisivi sia in provincia con l’elezione di Teresa Lambertucci, sia in regione con la segreteria di Francesco Comi. Adesso vogliamo rappresentare il cambiamento, facendo da sentinelle di quella spinta riformista che viene dal territorio».  L’interrogativo sulla possibile espressione di qualche nome per le primarie alle comunali a questo punto è scontato. «Escludo categoricamente la mia candidatura – dice la Scoccianti – Stiamo proseguendo con le riunioni per valutare i nomi da proporre cercando di costruire intorno a questi un consenso condiviso. I papabili sono quelli che già da tempo si stanno facendo all’interno del partito. Per adesso lavoriamo anche su altro. Siamo in contatto con il coordinamento nazionale delle associazioni “Adesso” e il 20 e 21 settembre saremo presenti alla “Leopolda” di Firenze anche con una nostra delegazione. Le novità di questa nostra associazione provinciale sono due: tutte le associazioni territoriali avranno di diritto la possibilità di inserire all’interno due membri del direttivo mentre sarà vietato l’ingresso a tutti coloro che ricoprono incarichi monocratici nei partiti».

Il senatore Pd Mario Morgoni

Il senatore Pd Mario Morgoni

Molte poi le problematiche da affrontare sul territorio come la questione delle centrali biogas, da sempre al centro del dibattito di “Adesso”e altrettante le idee e i progetti per un rinnovamento dal basso sia della politica provinciale che regionale. « Bisogna bonificare il terreno inquinato della vecchia politica attraverso la riconsiderazione della questione etica- chiosa il senatore Morgoni – In periodi eccezionali, occorrono risposte eccezionali, per ritessere la fiducia con l’elettorato. La prima cosa da fare è impedire la candidatura a chiunque abbia dei procedimenti legali in corso, o peggio sia già stato condannato, o anche solo indagato. Facciamo uno sforzo già a partire dalle prossime regionali».

Il consigliere regionale Pd, Angelo Sciapichetti

Il consigliere regionale Pd, Angelo Sciapichetti

Insiste invece sull’inopportunità della politica di lungo corso il consigliere regionale, Angelo Sciapichetti: «L’etica di cui parla il senatore Morgoni va applicata nel rispetto delle regole, a partire da quelle interne del nostro partito, come il non potersi candidare oltre il secondo mandato per la presidenza regionale (il riferimento al governatore Spacca è immediato e già Morgoni aveva espresso lo stesso parere, ndr). Solo così possiamo costruire, grazie al lavoro di associazioni come questa, una nuova politica fondata sulla partecipazione e il vero riformismo”.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X