Tutto Carancini in sette minuti

IL VIDEO con i momenti salienti del faccia a faccia su CM con Bruno Mandrelli
- caricamento letture

(In alto il video “Tutto Carancini in 7 minuti”, montaggio di Gabriele Censi)

«Mi sembra di poter dire di avere rispettato il nostro slogan la nuova storia». Così il sindaco uscente Romano Carancini, programma del 2010 (allora inviato a tutte le famiglie) alla mano, si è posto durante il lungo confronto faccia a faccia con Bruno Mandrelli, con lui candidato alle primarie del centro sinistra in vista delle elezioni comunali. Diversi i punti chiave toccati dall’aspirante candidato primo cittadino che riproponiamo nel video in alto con una sintesi di 7 minuti, dopo la pubblicazione integrale (guarda).
Lucida l’analisi politica: «Abbiamo voluto dare la possibilità ai cittadini di dire se merito un’altra chance. Si parla tanto della capacità dei leader politici di muovere masse, io credo che non ce l’abbiano». Carancini nega che Alferio Canesin, suo assessore, stia lavorando per la formazione di una lista civica a sostegno della sua candidatura. Prova invece amarezza per la presa di distanza da parte della parlamentare Irene Manzi, prima assessore della sua giunta: «Non condivido la sua scelta ma posso capire».
Tra le proposte la riqualificazione del parco di Villa Lauri e 100mila euro in bilancio ogni anno da destinare a 5 start up di giovani. Il sindaco rivendica il lavoro fatto sullo Sferisterio e sulla mancata approvazione del nuovo statuto attacca Massimiliano Bianchini, attuale sostenitore di Bruno Mandrelli: «Lui è assessore provinciale alla cultura e potrebbe spiegarci che fine ha fatto lo statuto e perchè la Provincia ha ridotto centinaia di migliaia di euro dai fondi per la stagione».
Carancini continua a rivendicare l’importanza dell’operazione di acquisto di un ramo d’azienda del Park Sì: «Lo abbiamo proposto solo dopo che il privato non ci ha dato la disponibilità per Rampa Zara». Sulla Lube a Civitanova: «Non so se andrò a vedere le partite nel nuovo palazzetto ma continuerò a tifare per loro».

(a. p.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X