La Svila aiuta il Covid-hospital:
donato macchinario da 200mila euro

IL GESTO - L'azienda di Visso ha deciso di sostenere l'ospedale di Camerino che avrà un nuovo tavolo radiologico
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Alessandro Maccioni con Mauro Enrico Parretti

 

Donazione all’ospedale di Camerino, la Svila ha deciso aiutare il nosocomio: arriva un nuovo tavolo radiologico, il costo è di 222mila euro. L’azienda di Visso, che produce pizze surgelate di qualità, ha deciso di aiutare donando il prezioso macchinario. Il direttore dell’Area Vasta 3, Alessandro Maccioni, che ieri è andato alla ditta per incontrare il direttore dello stabilimento, Mauro Enrico Parretti, e accettare la donazione, che gli è stata comunicata nei giorni scorsi da Maurizio Crea, consigliere delegato della società. Parretti ha sottolineato che l’azienda ha sempre dimostrato un profondo legame con Visso, sede della società, e con tutto il territorio. Dal 2012 la società fa capo all’imprenditore italo americano Alexander Palermo che, insieme al consigliere delegato Maurizio Crea ed al direttore dello stabilimento Mauro Enrico Parretti sono stati sempre attenti ai bisogni del territorio.

I vertici della Svila

E lo sono stati anche nell’emergenza Coronavirus. L’ospedale di Camerino, trasformato poche settimane fa in Covid Hospital, aveva necessità di acquisire un nuovo tavolo radiologico. Grazie all’intervento della Svila l’importante tecnologia verrà installata il prossimo 20 aprile. «La donazione rientra appieno – dice Parretti – nelle filosofia imprenditoriale di Alexander Palermo che ha sempre creduto nella Svila, intervenendo con massicci investimenti che hanno portato l’azienda, dagli iniziali 11 milioni di fatturato agli oltre 30 milioni attuali, producendo e distribuendo prodotti di alta qualità in Italia e nel mondo». Nello stabilimento lavorano più di 180 professionisti del settore e si trova all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini in un’area incontaminata caratterizzata da acqua pura e aria pulita. Il governatore Luca Ceriscioli ha voluto ringraziare personalmente al telefono Parretti. La Regione intende continuare a potenziare l’offerta sanitaria del presidio ospedaliero di Camerino.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X