facebook twitter rss

Vietate tutte le manifestazioni,
la Prefettura accoglie
invito del sindaco

MACERATA - La decisione è stata presa in serata. Roberto Fiore (Forza Nuova): «Noi domani ci saremo comunque perché siamo candidati alle elezioni»
mercoledì 7 Febbraio 2018 - Ore 22:34 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Un presidio della polizia oggi pomeriggio per l’arrivo di CasaPound

 

Vietate tutte le manifestazioni in città: in serata è arrivato l’annuncio della prefettura di Macerata. Domani alle 20,30 era prevista la manifestazione di Forza Nuova e sabato quella antifascista (l’Anpi aveva già annunciato che non vi avrebbe preso parte).

Il prefetto Roberta Preziotti

La prefettura scrive che «si accoglie l’invito del sindaco di Macerata a non effettuare manifestazioni nei prossimi giorni per consentire il ripristino delle condizioni di serenità per la comunità maceratese. Si auspica analogo senso di responsabilità da parte degli altri promotori di manifestazioni annunciate aventi ad oggetto i tragici fatti dei giorni scorsi, l’orrenda morte della giovane Pamela e l’indiscriminata sparatoria contro persone inermi. Qualora non intervenga l’auspicato senso di responsabilità si provvederà a vietare lo svolgimento delle stesse ai sensi di legge».

Roberto Fiore, leader del movimento di ultradestra Forza Nuova, ha dichiarato: «Noi ci saremo comunque perché siamo candidati alle elezioni e dunque il provvedimento del prefetto è illegale. Allora dovrebbe annullare i comizi di tutte le forze politiche». La manifestazione di Forza Nuova prevista per domani (giovedì) alle 20,30 in piazza Battisti dunque non è autorizzata.  Così come quella antifascista di sabato anche se i centri sociali hanno annunciato: «La faremo comunque» (leggi l’articolo). 

Domani attorno alle 12,30 sarà a Macerata il presidente del Senato Pietro Grasso per visitare i feriti in ospedale. 

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X