Follia razzista,
uno dei feriti è scappato dall’ospedale

MACERATA - Gideon Azeke, dopo le dimissioni volontarie, era tornato perché la ferita alla coscia si era infettata. Poi si è allontanato, allertati i carabinieri. Jennifer Otiotio sarà operata per ridurre la frattura all'omero, migliorano le condizioni di Kofi Wilson, mentre resta in prognosi riservata Mahamadou Toure
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ferito-sparatoria-corso-cairoli-traini

Il ferito in corso Cairoli soccorso da una passante

 

Torna in ospedale perché la ferita si era infettata, ma poi scappa. Allertati i carabinieri. Gideon Azeke è uno dei sei colpiti dalle pallottole della Glock di Luca Traini. Ieri è tornato nell’ospedale di Macerata dopo le dimissioni volontarie, perché la ferita che aveva alla coscia si era infettata, ma poi ha deciso, non si sa bene perché, di allontanarsi. La direzione ha immediatamente dato l’allarme.

follia-razzista-jennifer-otiotio

Jennifer Otiotio mostra la ferita alla spalla

Kofi Wilson, 20enne ghanese, è ancora ricoverato nel reparto di Chirurgia, sciolta la prognosi, rimarrà ancora qualche giorno per monitoraggio. Jennifer Otiotio, invece, domani sarà operata in ortopedia per la riduzione della frattura dell’omero; mentre resta in prognosi riservata Mahamadou Toure, che ieri è stato trasferito all’ospedale Torrette di Ancona, dove oggi sarà operato per eliminare il versamento nel cavo pleurico. Stazionarie le condizioni dell’altro ragazzo ricoverato a Torrette sin da sabato, non risultano lesioni vascolari. Il sesto ferito era già stato dimesso.

follia-razzista-ferito-wilson-kofi

Wilson Kofi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X