«Ho visto la morte in faccia,
ha puntato la pistola e mi ha sparato»

FOLLIA RAZZISTA - Parla la giovane donna ferita ieri mattina da Luca Traini. Era con una amica alla stazione e se l'è cavata per miracolo. Un altro ferito: «Ero in bici, mi ha colpito a una gamba»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Le riprese di uno degli agguati di Luca Traini a Macerata

ospedale-macerata-sparatoria-4-325x183

 

Jennifer O., 25 anni, nigeriana, è in un letto d’ospedale nel reparto di Ortopedia a Macerata e da lì racconta il terrore vissuto ieri mattina alla stazione quando è stata colpita dagli spari di Luca Traini. «Ho visto la morte in faccia, ero con un’amica e lui è arrivato con quella macchina scura, ci ha puntato la pistola addosso, è stato un attimo, ho temuto di morire» racconta Jennifer che attende di essere operata alla spalla. La ragazza racconta che a salvarla è stata l’amica che era con lei che quando ha visto Traini che dalla sua Alfa 147 scura puntava verso di loro la pistola «mi ha buttata giù». Il proiettile ha colpito la ragazza ad una spalla. Poi è stato il caos alla stazione con persone che gridavano e Jennifer che chiedeva aiuto. La ragazza è stata poi soccorsa da un’ambulanza del 118 che l’ha portata in ospedale. E’ scossa, sotto choc ma per fortuna se la caverà.

sparatoria-macerata

«Ero in bici, erano circa le 10 quando ho sentito per la prima volta lo sparo e l’ho visto arrivare, ho sentito un altro sparo e mi ha colpito a una gamba. Ho gridato, ho gridato sino a che sono arrivato alla fermata dell’autobus dove alcune persone mi hanno portato in ospedale». È la testimonianza rilasciata ad Askanews da Gideon, uno dei sei feriti di Macerata, un nigeriano di 25 anni, da 3 anni in Italia, impiegato in un supermercato colpito nel raid razzista di Luca Traini. «Ho sentito 2 spari, non conoscevo questa persona, non l’avevo mai visto. Gli spari arrivavano da dentro la sua auto. Qui non ho mai avuto problemi di ostilità contro noi stranieri. Non ho mai avuto problemi con nessuno, credo che quest’uomo ci abbia sparato per via della ragazza morta».

Guarda il video

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X