Follia razzista a Macerata,
2 feriti in prognosi riservata

ALTRE DUE PERSONE hanno invece lasciato l'ospedale. La donna ferita, 25enne nigeriana, è ricoverata in Ortopedia. Un 33enne è invece a Torrette. Nessuno è in pericolo di vita. Al 118 anche altre 2 chiamate di soccorso ieri ma sul posto non è stato trovato nessuno
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

ferito-sparatoria-corso-cairoli-traini

Il ferito in corso Cairoli soccorso da una passante

 

Sono scossi, gli sguardi persi come chi sa di essere stato, ieri mattina, vittima di una caccia all’uomo di cui non sa però il perché. Sono le persone rimaste ferite dagli spari di Luca Traini che ieri mattina a Macerata ha seminato il terrore. Nessuno è in pericolo di vita ma due di loro sono ricoverati in prognosi riservata (uno in Rianimazione e l’altro in Chirurgia) all’ospedale di Macerata. Sempre a Macerata è ricoverata, in Ortopedia, l’unica donna ferita, una giovane nigeriana. Due persone invece sono già uscite dall’ospedale, uno subito ieri, un secondo oggi che ha deciso di lasciare il nosocomio di sua iniziativa: era rimasto ferito a una gamba. Il sesto ferito è a Torrette. Ieri arrivate anche altre 2 chiamate di soccorso, ma sul posto il 118 non ha trovato nessuno.

ospedale-macerata-sparatoria-5-650x366Sono ricoverati in prognosi riservata all’ospedale di Macerata M. T., 29 anni, originario del Mali (si trova in Rianimazione per una ferita ad un polmone) e K. W., 21, nigeriano (è in Chirurgia). Sono loro i due ricoverati che sono rimasti feriti in maniera più grave nella sparatoria di cui sono stati vittima ieri mattina. È invece in attesa di essere operata alla spalla J. O., 25 anni, l’unica donna rimasta ferita, che è ricoverata in Ortopedia. L’intervento chirurgico potrebbe venire eseguito domani o martedì. Uno dei feriti, 27 anni, A. G., del Gambia, ieri è stato dimesso: aveva una ferita di striscio ad un gluteo. Questa mattina ha invece deciso di lasciare l’ospedale di sua iniziativa, O. F., 24 anni, nigeriano. È invece ricoverato a Torrette il sesto ferito: O. F., 33, nigeriano anche lui. Ha una ferita vascolare ad un braccio. Il quadro è stato fatto dal direttore dell’Area Vasta Alessandro Maccioni: «Ci risultano anche altre due chiamate ieri al 118 ma quando gli operatori sono arrivati sul posto non hanno trovato nessuno né qualcuno ieri si è presentato negli ospedali provinciali con ferite d’arma da fuoco».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X