Un’installazione per Pamela
davanti alla palazzina del delitto

MACERATA - Sarà posizionata nel giardino di via Spalato dal Comune. La cerimonia il 30 gennaio a due anni dall'omicidio della 18enne
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

pamela-mastropietro-evidenza

Pamela Mastropietro

 

A due anni dall’omicidio di Pamela Mastopietro, il 30 gennaio nel giardino di via Spalato di fronte alla palazzina in cui la 18enne romana fu uccisa dal nigeriano Innocent Oseghale, sarà posizionata una installazione permanente: 18 fiori colorati per non dimenticare. «Siamo nati e non moriremo mai più» ha detto Chiara Corbella Petrillo. La frase verrà incisa su uno dei 18 fiori colorati che andranno a comporre l’installazione permanente, nel giardino di via Spalato dove già oggi vengono lasciate testimonianze di memoria di cittadini maceratesi e non. «Crediamo sia maturo il tempo che la città di Macerata lasci un segno fisico dedicato a Pamela Mastropietro a due anni dalla sua ingiusta morte – dice il sindaco Romano Carancini -. Lo abbiamo voluto con una scelta semplice ma densa di valore simbolico ispirato alla vita: 18 fiori stilizzati dove potranno essere collocati fiori naturali in un luogo adottato dalla comunità per ricordare Pamela». I fiori verranno installati giovedì 30 gennaio, alle 12,30, durante un breve momento organizzato per ricordare la giovane ragazza romana alla presenza del sindaco Romano Carancini, della Giunta, dei consiglieri comunali e del vescovo Nazzareno Marconi.

pamela-via-spalato1-e1580238736405-611x650

Il giardino di via Spalato

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X