“Giustizia per Pamela”:
applausi e cori davanti al tribunale
nel giorno della sentenza

MACERATA - «Speriamo nel massimo della pena», ha detto Marco Valerio Verni, legale della famiglia e zio della 18enne uccisa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

processo-oseghale-7-650x367

I manifesti davanti al tribunale

 

È il giorno della sentenza per l’omicidio di Pamela Mastropietro. Due grandi manifesti sono stati appesi di fronte al tribunale di Macerata dove la Corte d’assise deve decidere la pena per l’imputato, Innocent Oseghale.

processo-oseghale-8-325x217

Alessandra Verni, madre di Pamela

Il gruppo di persone che da mesi sta seguendo il processo è arrivato puntuale, tanti indossavano magliette con l’immagine di Pamela. Quando sono arrivati hanno applaudito e urlato “Giustizia per Pamela” poi hanno seguito lo zio Marco Valerio Verni, legale della famiglia, e la mamma della 18enne, Alessandra Verni, mentre è entravano in tribunale. «Speriamo nel massimo della pena», ha detto lo zio prima di entrare in tribunale a giornalisti e troupe che lo hanno assediato all’entrata. Alle loro spalle i due grandi manifesti incollati davanti al tribunale in cui si vede una foto della 18enne uccisa a Macerata il 30 gennaio 2018 e c’è la scritta “Verità e giustizia per Pamela”.

(Gian. Gin.)

(foto di Fabio Falcioni)

processo-oseghale-1-650x433

processo-oseghale-2-650x433

processo-oseghale-3-650x433

processo-oseghale-alessandra-verni

processo-oseghale-5-650x487

processo-oseghale-6-650x433

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X