Civita Park, il Pd: “Fatto in pochi mesi
quello che la destra non ha fatto in 10 anni”

CIVITANOVA - Il partito risponde alle critiche dell'opposizione riguardo alla nuova fiera: "Il Civita Center aprì senza licenza commerciale e oggi loro vogliono fare lezione"
- caricamento letture

2014-04-10 13.39.51

di Laura Boccanera

“Nel 2004 l’ex sindaco Marinelli diceva: ‘faremo fiera e palas in un unico contenitore’, oggi fanno esposti in un clima di perenne campagna elettore”. Le parole sono di Giulio Silenzi che questa mattina insieme a tutto il gruppo consiliare del Pd ha tenuto una conferenza stampa per tornare a parlare di Civita Park e di fiera e palazzetto, ma il taglio stavolta è politico. Sul tavolo una serie di vecchi articoli delle amministrazioni del passato che elogiavano l’operazione centro commerciale e fiera e parlavano di palazzetto. “Sono passati 10 anni – dice Silenzi – noi abbiamo portato a compimento in pochi mesi quello che il centrodestra non è riuscito a fare in 18 anni, il livore del centrodestra va contro gli interessi della città. Sarebbe interessante chiedersi perché la vecchia Civita Park non è riuscita a realizzare ciò che abbiamo fatto noi con la nuova Civita Park e con Banca Marche. Il nostro è stato un lavoro di trasparenza e legalità e non può essere messo in discussione. Vogliamo ricordare che il Civita Center aprì senza licenza commerciale? E oggi vogliono fare lezione, per non contare gli attacchi sulla rete in cui un mese fa si diceva che la fiera non sarebbe stata consegnata”. “Abbiamo dovuto fare i conti con una realtà che era già in costruzione – ha aggiunto Mirella Franco coordinatore del Pd locale – e per evitare che rimanesse una cattedrale nel deserto abbiamo avviato un processo di legalità senza interessi di parte, ma solo quelli della città. I consiglieri si sono assunti in maniera coesa una responsabilità con il voto in consiglio comunale ed è stata una tappa importante per la città. Ci meravigliamo che non ci sia stata compattezza anche da parte dell’opposizione”. Sui problemi legati alla viabilità il Pd riconosce che ci sono delle migliorie da fare ma Giulio Silenzi aggiunge: “100mila persone nell’ultimo week end si sono mosse attorno alla nuova apertura, non c’è stata la paralisi, rallentamenti che stiamo considerando e che sono dovuti anche alla curiosità iniziale. Nel 2009 Mobili affermò che se la fiera non si faceva era colpa della provincia. In realtà le obiezioni portate erano tutte legate proprio alla viabilità dell’area”.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X