M5s “Sulla Civita Park manca l’informativa antimafia”

I grillini lamentano la mancanza di documenti ad un mese dall'apertura
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il progetto della Civitapark

Il progetto della Civitapark

di Laura Boccanera

Manca un mese esatto all’apertura del centro commerciale Adriatico che la Civita Park sta realizzando, assieme a fiera e palazzetto i cui tempi sono invece più lunghi, nella nuova lottizzazione all’uscita dell’A14, ma il M5s torna a chiedere documenti che però non sarebbero stati ancora richiesti dall’amministrazione. Uno di questi sarebbe l’informativa antimafia per gli organi societari della Civita Park. I grillini asseriscono che “poiché questa amministrazione fin dalla delibera di consiglio dello scorso ottobre intende finanziare la Civita Park per la realizzazione di un’opera con oltre 3.000.000 milioni di euro una cifra che eccede la soglia di valore comunitaria è obbligata ai sensi del Codice delle leggi antimafia a richiedere ed allegare agli atti l’informativa antimafia sugli organi societari delle società finanziate. A maggior ragione se ci sono state delle variazioni societarie. Ebbene a nostra richiesta del 24 febbraio 2014, nella quale davamo per scontato che questi documenti fossero già agli atti visto che è dall’ estate scorsa che questa amministrazione ha in cantiere il progetto Palas, non ci crederete ma la risposta è stata che sono in corso di acquisizione, ad un mese dalla presunta apertura”.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X