Civita Park, si avvicina l’apertura
Tra gli ospiti Marco Berry

CIVITANOVA - Giovedì alle 9 l'inaugurazione di Obi ed Euronics: il 3 aprile si conosceranno tutti gli altri 71 negozi del nuovo centro commerciale. Tra questi le catene Roadhouse Grill e Mishi Mishi oltre ai già annunciati Zara e H&M. Domani sera si voterà la convenzione in Consiglio comunale
- caricamento letture
Il nuovo centro commerciale

Il nuovo centro commerciale

di Laura Boccanera

Tutto pronto per l’inaugurazione delle due nuove catene commerciali Obi e Euronics che giovedì 27 taglieranno il nastro con una festa alla quale parteciperà anche Marco Berry, ex Iena e ora conduttore della popolare trasmissione “Mistero”. Le “vele” pubblicitarie e i manifesti hanno tappezzato la città e la curiosità aumenta di giorno in giorno. La prima delle inaugurazioni è prevista per le ore 9 di giovedì, a questa seguiranno il 3 aprile il taglio del nastro del centro commerciale Cuore Adriatico con la consegna della fiera che però avrà una manifestazione inaugurale a parte, a distanza di una settimana. Migliaia gli inviti mandati a tutti i vertici istituzionali dalla regione in giù. Ma la curiosità è legata anche ai nomi delle griffe che saranno presenti fra i negozi del centro commerciale. Oltre ai già annunciati Zara e H&M, marchi di tendenza della moda pret a porter, si parla anche di Desigual, Benetton, Geox, Goldenpoint, Original Marines, King Sport. Per la ristorazione ci saranno un Roadhouse Grill, oltre ai ristoranti Mishi Mishi (catena del sushi e della cucina giapponese) e Alta Marca. In tutto si contano 71 negozi, incluse 6 medie superfici e la food court.

Marco Berry

Marco Berry

Il parcheggio (che si sviluppa nel livello interrato del mall e a raso) offre 3.500 posti auto, a disposizione anche del parco commerciale, sul quale si affacciano anche la struttura del fai da te Obi di oltre 5.000 mq e Euronics di 2.100 mq. Intanto in Comune si è al lavoro per mettere a punto la proposta di delibera di consiglio che sarà votata domani sera e con la quale l’amministrazione metterà nero su bianco costi del palas e gestione che sarà affidata ad una società nominalmente diversa dalla Civita Park, ma che fa capo agli stessi costruttori. Oggi pomeriggio tutta la struttura è visionata dal collaudatore e dopo il voto di domani sera si potrà procedere alla firma della convenzione. La questione sarà però all’ultimo punto dell’Odg dell’assise che in apertura discuterà della questione “presidenza del consiglio” dopo che Ivo Costamagna ha richiesto un voto di fiducia sul suo ruolo dopo lo scoppio del caso “manifestopoli”. Ai voti anche la modifica dello statuto del mercato ittico e poi le interrogazioni del consigliere Giovanni Corallini sulla Civita Park e sul palazzetto.

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X