Massi Max


Utente dal
5/4/2014


Totale commenti
7

  • Palas, il Consiglio approva
    ridefinizione delle garanzie economiche

    1 - Ago 7, 2014 - 16:02 Vai al commento »
    Finalmente l'estate, e mentre quasi tutti sono in spiaggia... in un noto cantiere della zona... tra polvere e cemento... un nostro caro amministratore preso dallo sconforto chiama... GIULIO: Pronto Tommaso, me senti? TOMMASO: Ciao Giulio! G: Tommà do stai? T: A pija un po' de fresco a lo mare, tu? G: lascia perde Tommà, lasceme perde che è meglio... senti... te volio chiede na cosa.... non è che cuscì... per caso.. tante orte... sai come se usa lo filo a piombo? T: Eh? Lo filo a piombo? Ma che stai a dì Giù, si sicuro de stà bè? Ma che stai a fà? G: la scia perde Tommà, lascia perde te so ditto..., non te preoccupà... ah scusa.. c'ho n'attimo un impiccio... me spetti in linea? T: sci te spetto... G (coprendo il telefono con la mano): Ivo... che cazzo stai a fà co sti fogli de giornale?! Te so ditto de 'mpastà lo cemento, LO CEMENTO!!! IVO: (farfuglia parole incomprensibili...) G: C'hai callo? Ce sta lo sole? ( Giulio rimette il telefono all'orecchio) Tommà scusa... risolvo un attimo un problemino e te richiamo subito! T: Ma che ce sta pure Ivo lì co te? Oh, che stete a fa monelli? Facete li boni... G: tranquillo Tommà, tranquillo, tutto sotto controllo, te rchiamo io!! (Chiude la telefonata e urla) Ivo me spieghi che cazzo stai a fa co sto giornale... qua, damme a me ... te lo faccio io lo cappello da muratore, ma tu devi 'mpasta lo cemento, sci capito, LO CEMENTO!!! Admir, venne quà, daje na mano a sto 'mpedito!!! IVO: Oh Giù, mo me si rotto! Fai lo sverdo tu.. te si proclamato capo cantiere ... dirigi li lavori... fai le telefonate... e io me staco a ffa un culo ccusci a 'mpasta lo cemento!! G: Ivo, guarda, come me fai 'ncazzà tu... Che je raccontimo secondo te a quilli de la Lube, eh? Ma lo si letto Cronache Maceratesi? Si visto che ce stà a pija tutti per culo? I: Ebbè do stà la novità? Ma che ce frega Giù... io me staco a squaià! G: toh, pija sso cappello! I: ma me si fatto na barchetta, quisso mica è un cappello!! G: (pija Ivo pe na recchia) Ivo mettete sa barchetta su la testa e comincia a fadigà se non so quello che tte faccio!!! Admir, famme un favore, quando ha finito daje na palata su la testa cuscì me leo da le palle a quisso!! Admir: (annuisce senza parlare) G: a proposito Admir... tu lo sai come se usa lo filo a piombo? Ivo: ma lascelo perde a quisso, mica è un muratore! G: come no?! e chi è allora? T'avio ditto de stroà manodopera qualificata! I: Scì... bbeato a te!! A agosto le persò vene qui a fatigà pe te perchè sci bellu! ma che tte so chi d'è... scappaa da le roulotte ecco dietro... me paria na bona occasione!!! G: Ivo se te pijo te faccio stroppio... co tutti li cazzi che cemo co la finanza ce manca solo che ce cchiappa con un rom a nero... cuscì per daero me tocca a ji a vive a Treia! squilla il telefono di G T: Oh Giù, me fai preoccupà, tutto vè? G: sci sci Tommà, tranquillo... T: Oh, Giù, tu fai tanto lo misterioso... ma io te so capito, sa! G: vero? T: eh sci Giù... però bisogna che tu te ce confidi un po' de più co Tommasuccio tuo... se non te sfoghi co me.. G: c'hai proprio rajò Tommà... forse te dovio chiede aiuto prima... T: e che no lo saccio? Che pò... se c'hai da commatte pure co Ivo..., pe fallo fatigà a quello... ma che non te capisco? sotto lo sole... a 'mpasta... lo filo a piombo... daje su... dimme su che chalet stete a fa li castelli de sabbia che ve vengo a dà na mà!! G: lì castelli de sabbia?! T: E daje.. io, tu e Ivo... ce spacchimo da le risate!!! Certo che pure co lo filo a piombo fai li castelli... Giù a si un professionista... io uso solo secchiello e paletta... G: Tommà spiegheme un po' ve do stai che te manno n'amico mio che usa la pala da dio..... Admirrr!!!
  • Civita Park, il Pd: “Fatto in pochi mesi
    quello che la destra non ha fatto in 10 anni”

    2 - Apr 11, 2014 - 10:25 Vai al commento »
    Giusto per riderci un po' su... - Abbiamo fatto in pochi mesi quello che la destra non ha fatto in 10 anni. Giusto perchè siano chiare le differenze!   - Ci meravigliamo dell'opposizione... abbiamo fatto tutto quello che dicevano!   - Sulla viabilità nessuna paralisi. Un "gorbo" scì ma paralisi no!  
  • L’ultimatum di Netti
    alla Fontescodella Piscine
    Consegna del cantiere entro il 30 giugno

    3 - Apr 10, 2014 - 11:17 Vai al commento »
    L'ultimatum di Netti sveglia Carancini: "Oh, piano che se ce sente Silenzi e Corvatta ce freca pure quessa...."
  • Civita Center, crollano le vendite
    Nel weekend -70%

    4 - Apr 10, 2014 - 9:14 Vai al commento »
    Qualcuno avvisi la Lambertucci che adesso può uscire dal bagno dell'Autogrill...
    5 - Apr 10, 2014 - 9:11 Vai al commento »
    ESCLUSIVO!!! Scoperto il vero motivo dell'ingorgo sulla superstrada!!! Il segretario regionale del PD Comi si era presentato a Macerata per riscuotere!!!
  • Macerata e Civitanova,
    due strade per il rilancio

    6 - Apr 5, 2014 - 20:30 Vai al commento »

    CARANCINI – COSTAMAGNA  : IL RETROSCENA… Dopo aver letto 5 o 6 volte il comunicato di Carancini e aver pensato, riflettuto e soppesato ogni parola, Ivo alza il telefono e chiama… IVO: Giulio? GIULIO: Oh Ivo dimme I: Si letto Cronache Maceratesi? G: Dici de Carancì? Sci so letto… I: Oh Giù, io non ce sò capito cosa… Lo pistacoppo fa lo sverto co li parolò… ma mica sò capito quello che vole dì! Tu un pochetto ce si stato a Macerata, non è che poli dà na mà? G: Spetta che rrio… Dopo un po’… I: Ciao Giù G: Ciao Ivo, oh la si fatta grossa stà orta. Lo sì fatto ‘ncazzà per bene lo pistacoppo. I: Mache tte sò… Tutto sò casì pe na stronzata… Io volio solo fà un po’ lo sverto… G: Ma c’hai rajò, sa! Quessi de Macerata se la pija subito. Aho, a me me si ffatto sganascià da le risate… Ah ah ah I: A te sentio comme rridii!!! Ah ah ah… Mò je risponno: “A Carancì, tutto so casì pe na stronzata… E daje… Vatte a rilassà jochenne a pallavolo!!” Che dici? G: Ma mica je poli risponne cuscì… A sì lo Presidente de lo Consiglio de Citanò, mica cotica!! I: Ah Scì?!?! Pooorc… oh, me lo scordo sempre!!! Mo però Giulio non me fa lo sverdò solo perchè sì lo vice-sindaco… G: Ah scì?!?” Poooorc… oh, me lo scordo sempre… me pare sempre che lo Sindaco so io..!! I: Daje Giù, qui c’è da risponneje a sto pistacoppo.. G: Fammè vedè, che dè che non capisci? I: Quisso me scrie ” indifferente e sprezzante delle responsabilità istituzionali” e pò leggi qui : “offesa della coscienza”… ma che vole dì, che significa sse parole, mica le saccio io ‘sse cose… G: Bho, che orta le so sentite dì pure io, ma mica so sicuro… ma che te frega… Scrii scrii che mo ce sente!! I: Sai che faccio? Mo je li uso io li parolò, e che solo esso?! Je scrio che non fa un ca…. e che quelli prima de esso era mejo!!! CE SINTI?!?!  G: Sinti quessa Ivo, dije che non sa “tessere rapporti politici” a buon intenditor poche parole…!!! I: Bella Giù, catimojele a so pivello!!! Che tte sà de quanno nuatri tesseraamo pure li morti pe vigne li congressi!!! So principiante!!! G: Tessere rapporti Ivo no, tessere de partito… mo me comincia a venì li dubbi pure a me… I: Dubbi de chè Giù? Oh zitto un po… zitto, zitto… me sa che stà ?rrienne lo Sindaco… G: Curre curre nnabbusca tutto, nnabusca tutto… CORVATTA: Ivo ha scritto la lettera di scuse a Carancini, all’amministrazione di Macerata e alla cittadinanza tutta, spiegando che si è trattato soltanto di una battuta (fuori luogo, aggiungerei) che non voleva essere offensivo verso nessuno? I: Comme no!!! Je la so già mannata!!! SINDACO: Silenzi, ha sottoscritto anche Lei scusandosi per le risate?! G: Comme no!!!  SINDACO: bravi, bravi… La prossima volta però gradirei un po’ più di senso istituzionale e di coscienza… Arrivederci! I: E’ scappato? G: Sci sci, rtira fori tutto I: Oh, ma pure Corvatta co ssi parolò… Sarà un pistacoppo pure esso?!?!

  • I maceratesi secondo Costamagna:
    “Sono preoccupati dall’inerzia
    del loro sindaco”

    7 - Apr 5, 2014 - 16:22 Vai al commento »
    CARANCINI - COSTAMAGNA  : IL RETROSCENA... Dopo aver letto 5 o 6 volte il comunicato di Carancini e aver pensato, riflettuto e soppesato ogni parola, Ivo alza il telefono e chiama... IVO: Giulio? GIULIO: Oh Ivo dimme I: Si letto Cronache Maceratesi? G: Dici de Carancì? Sci so letto... I: Oh Giù, io non ce sò capito cosa... Lo pistacoppo fa lo sverto co li parolò... ma mica sò capito quello che vole dì! Tu un pochetto ce si stato a Macerata, non è che poli dà na mà? G: Spetta che rrio... Dopo un po'... I: Ciao Giù G: Ciao Ivo, oh la si fatta grossa stà orta. Lo sì fatto 'ncazzà per bene lo pistacoppo. I: Mache tte sò... Tutto sò casì pe na stronzata... Io volio solo fà un po' lo sverto... G: Ma c'hai rajò, sa! Quessi de Macerata se la pija subito. Aho, a me me si ffatto sganascià da le risate... Ah ah ah I: A te sentio comme rridii!!! Ah ah ah... Mò je risponno: "A Carancì, tutto so casì pe na stronzata... E daje... Vatte a rilassà jochenne a pallavolo!!" Che dici? G: Ma mica je poli risponne cuscì... A sì lo Presidente de lo Consiglio de Citanò, mica cotica!! I: Ah Scì?!?! Pooorc... oh, me lo scordo sempre!!! Mo però Giulio non me fa lo sverdò solo perchè sì lo vice-sindaco... G: Ah scì?!?" Poooorc... oh, me lo scordo sempre... me pare sempre che lo Sindaco so io..!! I: Daje Giù, qui c'è da risponneje a sto pistacoppo.. G: Fammè vedè, che dè che non capisci? I: Quisso me scrie " indifferente e sprezzante delle responsabilità istituzionali" e pò leggi qui : "offesa della coscienza"... ma che vole dì, che significa sse parole, mica le saccio io 'sse cose... G: Bho, che orta le so sentite dì pure io, ma mica so sicuro... ma che te frega... Scrii scrii che mo ce sente!! I: Sai che faccio? Mo je li uso io li parolò, e che solo esso?! Je scrio che non fa un ca.... e che quelli prima de esso era mejo!!! CE SINTI?!?!  G: Sinti quessa Ivo, dije che non sa "tessere rapporti politici" a buon intenditor poche parole...!!! I: Bella Giù, catimojele a so pivello!!! Che tte sà de quanno nuatri tesseraamo pure li morti pe vigne li congressi!!! So principiante!!! G: Tessere rapporti Ivo no, tessere de partito... mo me comincia a venì li dubbi pure a me... I: Dubbi de chè Giù? Oh zitto un po... zitto, zitto... me sa che stà ?rrienne lo Sindaco... G: Curre curre nnabbusca tutto, nnabusca tutto... CORVATTA: Ivo ha scritto la lettera di scuse a Carancini, all'amministrazione di Macerata e alla cittadinanza tutta, spiegando che si è trattato soltanto di una battuta (fuori luogo, aggiungerei) che non voleva essere offensivo verso nessuno? I: Comme no!!! Je la so già mannata!!! SINDACO: Silenzi, ha sottoscritto anche Lei scusandosi per le risate?! G: Comme no!!!  SINDACO: bravi, bravi... La prossima volta però gradirei un po' più di senso istituzionale e di coscienza... Arrivederci! I: E' scappato? G: Sci sci, rtira fori tutto I: Oh, ma pure Corvatta co ssi parolò... Sarà un pistacoppo pure esso?!?!    
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy