Civita Park, nessun dubbio sui tempi:
“Fiera pronta il 27 marzo,
il Palas ad agosto”

CIVITANOVA - I vertici della società garantiscono il rispetto delle consegne. L'amministratore delegato Ginobili: "Sulle fidejussioni siamo parte lesa". Il sindaco Corvatta: "Iter complesso, ma andiamo avanti". Il vice Silenzi: "La convenzione che firmeremo garantirà il Comune al 100%"
- caricamento letture

 

civita-park 0

Da sinistra Mauro Mattucci e Giuliano Ginobili della Civita Park insieme con il sindaco Tommaso Corvatta, Giulio Silenzi e Ivo Costamagna (clicca sull’immagine per guardare il video)

di Laura Boccanera

“Fiera pronta per il 27 marzo e Palas ad agosto”. Non hanno dubbi Mauro Mattucci e Giuliano Ginobili, rispettivamente presidente e amministratore delegato della Civita Park, le consegne saranno rispettate. La conferma arriva nel corso di una conferenza stampa durante la quale i vertici della società che sta realizzando il nuovo centro commerciale e la lottizzazione che ha al suo interno fiera e palazzetto, ribadiscono con fermezza il rispetto delle scadenze. I tempi, certo, sono strettissimi, e mentre il centro commerciale è ultimato, l’opposizione, ma non solo, comincia a dubitare della consegna delle opere pubbliche, tanto che anche la Lube, che con il Comune ha firmato un documento di impegno a trasferire l’attività agonistica a Civitanova comincia a dubitare. Dubbi che la Civita Park, il sindaco, il vice e il presidente del consiglio fugano con forza: “Vogliamo tranquillizzare la cittadinanza – esordisce il sindaco Tommaso Claudio Corvatta – in questi giorni si stanno diffondendo svariate
corvatta silenzivoci ed ipotesi che vogliamo  smentire con decisione. Quello sulla Civita Park è un iter sicuramente complesso, una vicenda che sotto il profilo burocratico ed amministrativo presenta delle criticità, ma siamo sicuri che ce la faremo e rispetteremo i tempi. Nei prossimi giorni, orientativamente nell’arco di due settimane, passerà in Giunta per la seconda approvazione la variante e subito dopo andremo alla firma della convenzione”.
“E’ chiaro che l’iter sia complesso – aggiunge il vicesindaco Giulio Silenzi – la Civita Park è una pratica nella quale vanno tenuti in considerazione svariati aspetti e che movimenta decine di milioni di euro. La convenzione che firmeremo garantirà l’ente pubblico al 100% sotto tutti i profili. E’ una corsa contro il tempo, ma rispettare le consegne è fattibile e i costruttori ci garantiscono che ce la faranno”.  Presente anche il presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna, “sia per condivisione di responsabilità politica ed amministrativa, sia come garante del consiglio comunale, che a breve verrà convocato per soddisfare le legittime

Giuliano Ginobili amministratore delegato della Civita Park

Giuliano Ginobili amministratore delegato della Civita Park

richieste di discussione pervenute da parte della minoranza. L’Amministrazione garantirà la massima trasparenza, mi auguro che tutti si assumano le proprie responsabilità, evitando un gioco all’ostruzionismo che non va certo nell’interesse di Civitanova. Si rendano tutti conto che il compimento della Civita Park, della fiera e del palasport interessano tutta la città ed il suo futuro”. L’amministratore delegato di Civita Park Giuliano Ginobili non nega di aver incontrato “difficoltà sotto tutti i punti di vista. Noi siamo entrati in corsa e le criticità non sono mancate, a partire dall’aspetto finanziario. Vorrei precisare, in merito alle tanto discusse fidejussioni, che quelle presentate non erano né fasulle né tarocche, ma siamo parte lesa in un procedimento nei confronti di un broker che ha ingannato anche altre aziende e tra queste c’era la Civita Park.  L’apertura del centro commerciale è una priorità per questo territorio, perché può dare lavoro ad un numero tra le 200 e le 300 persone e stiamo cercando di attirare brand forti e consolidati. Le polizze fideiussorie le abbiamo tradotte in opere pubbliche. Per la fiera lavoreremo notte e giorno e per il 27 marzo, data dell’apertura del centro, sarà pronta. Stesso discorso vale per il palas. Sia la proprietà che il Comune di Civitanova hanno preso un impegno per agosto e sarà rispettato”.

Le conclusioni al costruttore Mauro Mattucci. “Noi siamo sicuri di quello che diciamo. Il 27 marzo aprirà il centro commerciale e, come richiesto dal Comune, sarà consegnato anche l’ente fiera, che era già previsto nella vecchia convenzione. Per quanto riguarda il palasport, invece, bisogna attendere la firma della nuova convenzione, che arriverà nelle prossime settimane. Poi potremo procedere, ma anche in questo caso, garantiamo che la tempistica sarà rispettata”. Non ci sarebbero problemi neanche con gli altri lottizzanti per quanto concerne la Civita Park, né con le osservazioni fatte dalla provincia per quanto riguarda l’aspetto relativo all’amministrazione: “stiamo rispondendo puntualmente punto per punto – conclude Silenzi”. Nel frattempo è arrivato il parere favorevole da parte del Coni: la commissione impianti sportivi ha dato parere favorevole al palazzetto senza formulare rilievi o prescrizioni.

(GUARDA IL VIDEO)

Mauro Mattucci presidente della Civita Park

Mauro Mattucci presidente della Civita Park

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X