Corallini scalda il Consiglio
“Silenzio su Futura, Ceccotti e Civita Park”

CIVITANOVA - Il consigliere della lista Libera denuncia: "Alle interrogazioni vengono date risposte inconcludenti o sconfessate dagli stessi atti amministrativi". Lottizzazione Sabatucci, regolamento edilizio e debiti fuori bilancio gli argomenti più caldi per la seduta di questa sera
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il consigliere Giovanni Corallini

Il consigliere Giovanni Corallini

di Filippo Ciccarelli

Interrogazioni fatte al sindaco a cui non risponde il primo cittadino, né un assessore, né un dirigente comunale, come per quella sulla Civita Park. Ma anche risposte incomplete o contraddittorie, da parte della Giunta, rispetto a quanto dichiarato sulla stampa: sono le contestazioni che il consigliere Giovanni Corallini (Libera) rivolge alla maggioranza che governa Civitanova, nel giorno di un Consiglio comunale convocato per le 20.30 e che si preannuncia caldissimo. Tra i temi toccati, molti riguardano l’urbanistica. Il 23 maggio 2013 Corallini presentò un’interrogazione sui lavori del lungomare nord, chiedendo di specificare gli interventi previsti e i pareri del dirigente al bilancio, per la copertura finanziaria, e della polizia municipale. «Il parere della polizia municipale non l’ho mai visto e non mi è stata data copia di quello del dirigente. Ma nella risposta dell’assessore Poeta c’è scritto che il dirigente aveva provveduto alla copertura finanziaria, tramite gli oneri di urbanizzazione – spiega Corallini – e che i vigili urbani avevano collaborato. Nella delibera, al contrario, si legge che nel caso di attivazione di spesa sussiste anche il rischio del mancato rispetto del Decreto Anticrisi del 2009. Di fatto la delibera smentisce Poeta». E sulla Civita Park, rispetto a quanto emerso dalla relazione del tecnico Illuminati sul possibile impiego “di materiali di risulta”, Corallini, dopo un accesso agli atti datato 28 maggio 2013, ha chiesto al sindaco quali fossero i provvedimenti posti in essere per verificare quanto espresso dal tecnico comunale. «Non mi ha risposto Corvatta, né un assessore, né il dirigente, ma il geometra Iacopini, dicendo che gli esiti dei controlli sono in una lettera scritta dall’ingegner Capozucca. Il consigliere di centrodestra deposita il 10 giugno un’interrogazione che “fa seguito a numerosi interventi fatti sulla stampa dal Sindaco che afferma già da Maggio che gli incontri avuti con i proprietari dell’area Ceccotti hanno portato ad acquisire gli indirizzi e gli accordi”, chiedendo quanti incontri siano stati fatti dal consulente incaricato e dall’Amministrazione e in quali giorni. «Il 30 luglio mi risponde l’assessore Micucci, dicendo che non era stato intrapreso ancora nessun incontro. Un altro caso in cui la verità faceva male, e l’hanno tirata per le lunghe». Riguardo a Futura, nel giugno scorso Corallini chiede di conoscere gli impegni di spesa, i costi per gli ospiti, le realtà cittadine coinvolte nell’evento: «Silenzi ha risposto dicendo, in pratica, di chiedere all’Azienda Teatri. Una risposta che non risponde, ridicola, senza contare che a giugno e ottobre ho richiesto un accesso agli atti sempre in merito ad iniziative culturali, senza ricevere alcunché. Interrogazioni e mozioni sono l’unico strumento che abbiamo per portare a luce situazioni o problematiche, molte di innegabile gravità, come quella della Civita Park. Ma questo strumento viene aggirato o vergognosamente negato secondo convenienza, attraverso risposte scritte, fatte pervenire a firma di dirigenti o funzionari e spesso in barba alla completezza. Ma soprattutto – conclude Corallini – manca la risposta sul fare politico di chi amministra, perché è quella che si chiede oltre ai chiarimenti tecnici: in particolare quando, come il caso della Civita Park o Ceccoti, da un anno non riescono ancora a definire i contorni netti della propria attività amministrativa».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X