Mobili all’attacco su Civita Park:
“Corvatta è un credulone”

- caricamento letture

massimo mobili“Corvatta continua ad essere un Pinocchio e un credulone”. Parole del consigliere Massimo Mobili all’indirizzo del sindaco per la gestione della Civita Park. L’opposizione di centrodestra lamenta l’assenza di trasparenza e la difficoltà nel reperire i documenti relativi ai rapporti fra società e comune e in particolare Mobili fa riferimento al valore delle opere pubbliche. “Si continua a parlare della fiera e del palas come se fossero un regalo, ci si dimentica invece che sono opere realizzate a scomputo. Il sindaco dice che la Civita Park ha realizzato infrastrutture e opere per un valore superiore, ma non c’è traccia di questi documenti e dal computo metrico non risulta. Per mesi il sindaco fa finta di non vedere la nota del tecnico del comune che dice parla di anomalie sul computo metrico estimativo relative sia alla quantità che ai prezzi riportati rispetto al progetto approvato e che pertanto non si può fare un raffronto corretto”. Ma le critiche del centrodestra sono rivolte anche alla variante di progetto che sarà discussa in giunta lunedì prossimo: “perchè non portarla in commissione e poi in consiglio comunale? Neanche i consiglieri di maggioranza sono a conoscenza dei contenuti, non ci si capisce davvero più nulla. Abbiamo un sindaco scollegato dalla realtà, che rilascia dichiarazioni convinto dal gatto o dalla volpe di turno e che non risponde alle nostre domande – continua Mobili – è possibile ad esempio presentare una variante dopo che le opere sono state eseguite ma soprattutto dopo che è stato segnalato un utilizzo di materiali non previsto dal capitolato?”. Nel frattempo la data dell’inaugurazione del centro commerciale slitta di una settimana ed è stata fissata al 3 aprile per una serie di ritardi connessi al trasferimento della catena Iper del Civita center nel nuovo plesso commerciale.

(l.b.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X