Civita Park: fidejussioni in stand by

Le nuove polizze presentate dalla società sono in regola ma presentano condizioni svantaggiose per il Comune e per questo sono state rinviate al mittente
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il progetto della Civitapark

Il progetto della Civitapark

 

di Laura Boccanera

Nessuna novità per le fidejussioni sulla Civita Park. Dopo che il punto relativo alla proroga alla consegna dei lavori è saltato dall’ultimo consiglio comunale, ad oggi la società non ha ancora presentato le fidejussioni necessarie a coprire i lavori. Tutto dunque è rimandato a settembre. Lo scorso 8 gennaio il dirigente aveva bocciato le fidejussioni presentate in quanto ritenute non idonee: la compagnia ungherese con la quale infatti erano state stipulate era autosospesa da ottobre con comunicato Isvap. La conclusione delle indagini da parte della Guardia di Finanza (leggi l’articolo), che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di 10 broker finanziari e di un dirigente comunale, ha portato anche l’amministrazione a volerci vedere chiaro, da qui la bocciatura parziale della nuova documentazione fornita dalla Civita park. La società di assicurazione è idonea e possiede i requisiti di legge, ma a procurare dubbi è il disciplinare di fidejussione che contiene alcuni requisiti e paletti penalizzanti per il comune nel caso in cui l’amministrazione voglia riscuotere la polizza. Per questo motivo pare che la pratica sia ora in stand by, rispedita dal comune alla società chiedendo un confronto e la modifica delle condizioni chiedendo un adeguamento alle condizioni già adottate dal Comune con altre fidejussioni.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X