Matelica, appello dalla Casa di riposo:
«Aiutateci a sostenere le spese»

CORONAVIRUS - I novanta ospiti della struttura vengono seguiti dal personale che ha deciso di fare turni di 7 giorni interi. Gli anziani: «La nostra battaglia è non fare entrare il Covid. Operatori e infermieri sono diventati come figli e nipoti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

casa-riposo-matelic

Il personale della casa di riposo con la mascherina

 

A Matelica si fa di tutto per evitare che i 90 ospiti della casa di riposo Mattei-De Luca possano correre il rischio di essere infettati dal Coronavirus. Il personale in servizio ha deciso di fare turni di sette giorni interi, restando nella struttura per limitare al massimo le uscite e dunque i rischi di esposizione degli anziani ospiti al Covid 19. Una scelta che inevitabilmente peserà anche sulle rispettive famiglie, che per sette giorni non potranno vederli. E’ un modo per rimanere più vicini anche agli ospiti, che in questo momento non possono ricevere visite dei familiari, sempre per tutelare al massimo la loro salute. Per questo è stata avviata una raccolta fondi, per sostenere le maggiori spese di questa nuova organizzazione. Ecco l’appello degli anziani ospiti nella struttura di Matelica: «Sono giorni difficili per tutti, difficili anche per noi nonni della casa di riposo di Matelica, che viviamo senza poter vedere i nostri cari figlioli, nipotini e parenti. I dati che ogni giorno arrivano dalle statistiche mediche ci fanno paura, ma noi sappiamo che chi si prende quotidianamente cura di noi, ha fatto una scelta coraggiosa: anzichè turnare come di consuento si sono organizzate squadre di lavoro, ognuna delle quali ha iniziato a vivere con noi per 24 ore al giorno per 7 giorni, senza tornare a casa dai loro cari. Questa è la battaglia che stiamo combattendo: cercare di non far entrare il covid- 19 all’interno della nostra casa di riposo». Prosegue l’appello: «Infermieri, operatori socio sanitari, addetti ai servizi alberghieri sono diventati i nostri figli, i nostri nipoti, pronti ed attenti ad accogliere ogni nostra esigenza. Hanno triplicato il loro sforzo, hanno aumentato le ore di servizio per non lasciarci soli in questo momento così malinconico. Aiutate la casa di riposo, a sostegno delle maggiori spese necessarie a questa nuova organizzazione, mostrateci la vostra vicinanza».

(M. Or.)

Si può donare al seguente link: https://www.gofundme.com/f/lontani-ma-insieme-x-i-nonni-della-casa-di-riposo?utm_source=whatsapp&utm_medium=chat&utm_campaign=p_cf%20share-flow-1&fbclid=IwAR239HKznPOEZVoQO4k0qPY6IY5_DPeziTM9eS-7nzgPdhY4jHIUjcSM8HE

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X