facebook twitter rss

S.S. Maceratese 1922,
chiesti nome e simboli al Comune

SOMMA ALGEBRICA - La richiesta del presidente Crocioni al sindaco, iniziato l’iter federale per l’avvio dell’operazione. Un imprenditore, che da tempo si interessa del sorti del club biancorosso, pronto ad entrare in società
venerdì 24 Maggio 2019 - Ore 20:30 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
36 Condivisioni

 

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

LA “S.S. MACERATESE 1922” molto probabilmente ritornerà in vita nel prossimo campionato di promozione (+++).

QUESTA E’ LA DECISIONE DI ALBERTO CROCIONI (+) dopo una serie d’incontri svoltisi in settimana. Sia fra possibili soci di capitale e collaboratori, ma anche a livello di vertice municipale.

AL SINDACO DI MACERATA sarebbero stati ufficialmente richiesti i “simboli” biancorossi (+).

COME NOTO, a suo tempo acquistati dagli “Amici della Rata”(+) dal fallimento della vecchia Maceratese e dal suo presidente, Giovanni Orlandi, poi ceduti a titolo gratuito all’Amministrazione comunale.

Giovanni Orlandi, presidente di Amici della Rata

CON IL MANDATO di metterli a disposizione della più importante società di calcio cittadina.

APPUNTO la ricostituenda “SS Maceratese 1922”.

SONO IN GRADO di assicurare che proprio nelle ultime ore è iniziato l’iter federale per l’avvio dell’operazione (+).

CHE POTREBBE ANCHE PRESENTARE qualche problema burocratico, per altro, nel calcio, sempre dietro l’angolo. Però Crocioni è deciso a muoversi con la massima determinazione (+).

DA EVITARE QUINDI LE FACILI IRONIE (e magari le ….attese!) dei soliti agnostici/dissenzienti (-). Fattivi concittadini.

POTREBBE ESSERE INVECE QUESTA L’OCCASIONE (+) per dare un sostegno, almeno morale, ad un presidente impegnato nella ricostruzione della tradizione calcistica di Macerata.

La gioia del presidente Alberto Crocioni dopo la vittoria nel derby contro la Civitanovese

SOPRATTUTTO FACENDO LEVA SULL’IMPULSO della maggioranza silenziosa, da sempre vicina a chi preferisce i fatti alle chiacchiere (+). Ma invariabilmente …muta!

DOVREBBE invece al fine svegliarsi relegando definitivamente in un angolo i pessimisti di professione. Che tanto non mancheranno mai.

COMUNQUE I FATTI sono quelli di cui all’incipit.

UN IMPORTANTE AIUTO verrebbe dato a Crocioni da un prestigioso imprenditore marchigiano (+++). Che da tempo s’interessa alle sorti della Rata.

ENTREREBBE IN SOCIETA’ a fianco del patron (+++), in condivisione della dirigenza.

IL SETTORE TECNICO SAREBBE AFFIDATO ad operatori specializzati, nei ruoli di Direttore generale/Direttore Tecnico che, in autonomia, si occuperebbero subito dell’ingaggio del nuovo allenatore.

IL PASSAGGIO SUCCESSIVO sarebbe il mercato, per allestire una squadra competitiva (+).

GIA’ CIRCOLANO I NOMI al riguardo (leggi l’articolo), con particolare curiosità per il mister che sostituirà il non rimpianto Moriconi.

MA TUTTO E’ PREMATURO, essendo fondamentale l’ufficializzazione della mitica “S.S. Maceratese 1922” (+).

POI, MAGARI, SI POTRA’ TORNARE A SOGNARE ad occhi aperti (+).

 

Maceratese, è l’ora delle scelte: tre nomi per la panchina

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X