Maceratese a Treia,
Tomba pensa già ai playoff:
«Vorrei subito la Civitanovese»

PROMOZIONE - I biancorossi, già certi di un posto negli spareggi, affronteranno domani alle 16,30 l'ultima giornata della stagione regolare. Resta da stabilire la posizione in griglia, che verrà decisa dal risultato del match e da quelli che matureranno negli altri campi. Il portiere: «In una partita secca, con una cornice di pubblico importante e con l’aiuto dei nostri tifosi, sono certo che potremmo vincere contro i rossoblu»
- caricamento letture

 

HRMaceratese_Treia_FF-9-325x216

Ridolfi contrastato da un avversario nella gara d’andata

 

di Mauro Giustozzi

A 90 minuti dalla fine della stagione regolare l’Hr Maceratese parte dal derby con la Civitanovese al Polisportivo al primo turno dei playoff in programma il 5 maggio. Infatti i biancorossi occupano la quarta piazza mentre i rossoblu sono terzi, con ottime chance di confermare con un successo casalingo quella posizione ospitando un Valdichienti già in vacanza dopo il salto in Eccellenza. Per i biancorossi l’ultima fatica stagionale sarà a Treia contro l’Aurora (si gioca domani alle 16,30) che all’andata impose un rocambolesco pareggio nel recupero ai maceratesi. Ai padroni di casa serve un risultato positivo, una vittoria, per essere certi della salvezza. Alla Rata, invece, servirà soprattutto fare un po’ di conti per cercare la soluzione migliore in vista dei playoff, sia guardando al suo risultato, ma soprattutto ascoltando dalle radioline ciò che accadrà sui campi di Civitanova e soprattutto di Colli del Tronto. Partendo dal presupposto che difficilmente i biancorossi potranno attaccare il terzo posto occupato ora dalla Civitanovese. E quindi sono praticamente destinati a disputare almeno il primo turno dei playoff in trasferta.

HRMaceratese_AtleticoAscoli_FF-19-325x217

I biancorossi esultano dopo uno dei gol nella sfida contro l’Atletico Ascoli

Guardando a quanto accaduto in questa stagione, infatti, in termini di convenienza all’Hr Maceratese (ma forse anche la Civitanovese non disdegnerebbe…) farebbe molto più comodo affrontare l’Atletico Ascoli (con cui ha una tradizione estremamente favorevole) in trasferta che non i cugini adriatici subito. E l’unico modo per farlo è arrivare al quinto posto, attualmente occupato dall’Azzurra Colli. Del resto questo potrebbe avvenire molto più realisticamente di quanto non si pensi. Infatti l’Atletico Azzurra Colli ha bisogno di almeno un punto con il Camerino in casa per essere certo dei playoff: in caso di sconfitta della Rata a Treia, anche in questo caso risultato possibile visto lo scarno score esterno dei biancorossi e la necessità di un successo per la salvezza dei padroni di casa, i piceni aggancerebbero l’Hr Maceratese, precedendola poi in classifica perché in vantaggio negli scontri diretti (successo in casa e pareggio all’Helvia Recina). Certo, il pallone poi rotolerà e potrebbe accadere quello che al momento appare meno probabile. Ma se l’Azzurra Colli pareggiasse o vincesse e la Rata perdesse a Treia ci sarebbe lo scambio di posizione e di avversari nella griglia dei playoff. Se invece tutte le squadre mantenessero le attuali posizioni si andrebbe inevitabilmente al derbissimo del Polisportivo che farebbe piangere subito una delle due nobili decadute del girone.

tomba-maceratese-civitanovese-9-325x216

Il portiere Alessandro Tomba

Se gli addetti ai lavori questi calcoli li stanno facendo approfittando della lunga sosta tra la penultima e l’ultima giornata di campionato, non altrettanto i giocatori, con Alessandro Tomba deciso a dare il massimo contro l’Aurora Treia per cercare di centrare la vittoria. «Andiamo a Treia con l’obiettivo di dare il massimo e vincere la partita senza fare alcun calcolo – esordisce il numero uno biancorosso -. Anche perchè vincere aiuta a vincere e ci darebbe una grande spinta morale ed entusiasmo per affrontare la prima partita degli spareggi di post season. Del resto non è detto che il Valdichienti non possa frenare la corsa della Civitanovese per cui dovremo farci trovare pronti e solo vincendo possiamo sperare di superare gli adriatici se faranno passi falsi. In questo momento è chiaro che affronteremo i playoff da una posizione di handicap, dovendo giocare in trasferta con l’obbligo della vittoria: però mancano ancora 90 minuti e solo domani sera vedremo in che posizione e che avversario avremo di fronte». In questo momento all’Hr Maceratese toccherebbe il derby con la Civitanovese al Polisportivo: un confronto che non spaventa affatto Tomba.

civitanovese-hr-maceratese-FDM-5-325x217

Tomba salvato dal palo nel derby di ritorno giocato al Polisportivo

«Se proprio dovessi scegliere –prosegue il portiere- personalmente vorrei proprio affrontare subito la Civitanovese in una partita secca, con una cornice di pubblico importante e con l’aiuto dei nostri tifosi sono certo che potremmo vincere al Polisportivo. Del resto ci abbiamo giocato contro l’ultima volta pareggiando ed eravamo ampiamente rimaneggiati. Stavolta sarebbe diverso perché saremmo al completo e ce la potremo giocare senza alcun timore. Diverso sarebbe, invece, confrontarci con l’Atletico Ascoli: perché ci abbiamo già giocato contro 4 volte in questa stagione, per cui ci conosciamo alla perfezione e poi dovremo giocare sul campo in sintetico dove siamo meno abituati di loro. Per cui scelgo la Civitanovese, anche se poi più che guardare all’avversario dovremo guardare a noi stessi per superare il turno». Per quanto riguarda la formazione, uscito di scena Falco che non ha lasciato traccia del suo passaggio a Macerata, mister Moriconi può contare sul resto dell’organico al gran completo e potrebbe offrire una chance al giovane Andreucci che tanto bene si è comportato nel secondo tempo della finale di Coppa Marche quando ha realizzato una doppietta all’Anconitana. Da tenere d’occhio la situazione diffidati che riguarda Arcolai e Moriconi. Entrambi potrebbero restare fuori per non rischiare di incappare in qualche cartellino giallo che li escluderebbe dalla prima gara dei playoff. Per quanto riguarda Tomba accusa un fastidio al ginocchio ma alla fine dovrebbe esserci. La probabile formazione: Tomba; Bigoni, Argalia, Capparuccia, Brugiapaglia; Girotti, Campana, Massini; Ridolfi, Andreucci, Mongiello.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X