La Civitanovese spreca,
la Maceratese ringrazia:
il derby è uno scialbo 0 a 0

PROMOZIONE - Tomba neutralizza un rigore calciato da Miramontes, Ribichini centra il palo, due reti annullate ai rossoblu: i padroni di casa non riescono a trovare il guizzo decisivo e i biancorossi si accontentano di un punto al Polisportivo, di fronte a circa mille spettatori, di cui 200 giunti dal capoluogo. Le squadre restano appaiate al quinto posto in classifica
- caricamento letture

 

maceratese-civitanovese-3-650x408

Tomba neutralizza il rigore calciato da Miramontes

 

di Mauro Giustozzi (foto di Federico De Marco)

Un rigore sbagliato, un palo colpito, due reti annullate. Recrimina la Civitanovese in una sfida controllata nel gioco rispetto ad una Maceratese che ha badato per lo più a non scoprirsi. Riuscendo a conquistare il punto che voleva.

civitanovese-hr-maceratese-FDM-6-325x160

I tifosi della Civitanovese

Derby che si è giocato davanti ad una cornice di circa mille spettatori, di cui almeno 200 quelli arrivati da Macerata. Primo tempo equilibrato nel quale la Civitanovese sfiora il vantaggio col calcio di rigore neutralizzato da Tomba a Miramontes e con la Rata che col solito Mongiello tiene in apprensione in un paio di circostanze la difesa di casa. Nella ripresa annullato un gol a Ribichini per fuorigioco e palo di Vechiarello a segnalare la superiorità nella manovra dei rossoblu mentre la Rata pericolosa solo in occasione di qualche sporadico calcio piazzato.

 

civitanovese-hr-maceratese-FDM-1-325x131

I supporters della Maceratese

Un pareggio che serve a poco per la classifica. Ma che regala gioia ai supporters biancorossi e molto rammarico per quelli rossoblu. Dal punto di vista del gioco la squadra di Pennacchietti ha prevalso, creando molte occasioni da rete ma non riuscendo a concretizzarle. Ai punti avrebbe meritato il successo la Civitanovese. La Maceratese viene premiata per l’attenta gara difensiva disputata, alla luce anche delle numerose assenze registrate, mentre in attacco raramente la squadra di mister Moriconi ha creato problemi al portiere Testa. Un rigore sbagliato, un palo e due reti annullate (giustamente) ai rossoblu fanno la differenza mentre la Rata solamente su qualche calcio piazzato ha impensierito la porta avversaria. Un pareggio che fa restare aperta la volata playoff mentre il punto allontana le due squadre dalla lotta per il primo posto.

civitanovese-hr-maceratese-FDM-8-325x192

Uno dei due gol annullati alla Civitanovese

In tribuna presente il sindaco di Civitanova, Ciarapica e il grande ex allenatore rossoblu Osvaldo Iaconi. Nella Maceratese assente l’esterno Agostinelli, mister Moriconi si affida a centrocampo a Massini mentre in attacco rientra Suwareh. In difesa viste le contemporanee indisponibilità di Arcolai e Falco gioca Argalia titolare al fianco di Capparuccia. Nelle file rossoblu Pennacchietti deve rinunciare a Filippini, Armellini e Milanesi. All’ingresso in campo delle squadre esplode la gradinata di casa con un grande bandierone e uno striscione con su scritto ‘Civitanovese 1919 noi siamo ancora qui’. Risponde la torcida biancorossa con lo sventolio delle bandiere nel settore di tribuna loro riservato.  Avvio all’insegna del gioco a centrocampo con formazioni molto attente e bloccate. Civitanovese che prova a sfondare sulla sinistra sull’asse Ferrari-Vechiarello mentre la Rata si affida a lanci lunghi per il suo tridente offensivo. Al 12’ prima opportunità per gli ospiti: Ridolfi calcia una punizione in diagonale nell’area adriatica, ma prima Moriconi e poi Suwareh mancano la deviazione. La sfida, nervosa, non decolla. Al 19′ ancora Maceratese con un cross di Bigoni sul quale si proietta di testa Mongiello, la palla si impenna e sfiora la traversa. Civitanovese più manovriera, Rata che gioca sulle ripartenze.

civitanovese-hr-maceratese-FDM-7-325x161Improvvisamente i padroni di casa creano l’occasione per passare in vantaggio: è il 21’ quando Ribichini sfonda nell’area maceratese, Piccioni invece di accompagnarlo a fondo campo, lo spintona, l’attaccante accentua un po’ la caduta e la signorina Gagliardi fischia con decisione il penalty. Dal dischetto si porta Miramontes che viene ipnotizzato da Tomba che para a terra la fiacca conclusione dell’attaccante rossoblu. Gol fallito e Maceratese che a sua volta replica sfiorando il vantaggio. Delizioso assist di Ridolfi per Mongiello che si presenta in area e spara un diagonale che fa la barba al palo opposto. Nel finale di un primo tempo comunque equilibrato è Tomba che in due occasioni si fa valere ribattendo le conclusioni prima del solito Miramontes e poi di Ribichini. Avvio di ripresa con emozioni forti. Al 5’ punizione da fuori area di Mongiello che impegna Testa in una doppia parata e sulla ripartenza successiva dei rossoblu Rodriguez si presenta solo nell’area ospite ed è bravo Tomba ad uscire respingendo il suo tiro con i pugni.

civitanovese-hr-maceratese-FDM-5-325x217

Il palo colpito da Vechiarello

Attorno al quarto d’ora due fiammate: la prima di Ribichini in ripartenza, il cui cross in area viene rinviato da Piccioni e poi Mongiello che rossa in area ma Moriconi non arriva. Sale però la Civitanovese che in un minuto va vicino al vantaggio: prima è Ribichini di testa a battere Tomba, pescato però in posizione di off side, poi una conclusione dalla distanza di Vechiarello incoccia il palo alla sinistra di un Tomba immobile. Maceratese che è in grande sofferenza nel momento in cui i rossoblu esprimono il loro massimo sforzo per segnare. Al 20’ applauso di tutto lo stadio per lo striscione esposto in tribuna ‘Per quanto hai dato mai sarai dimenticato’ Ciao Italo’. Civitanovese che mantiene il controllo della partita e Maceratese più guardinga che si affida alle ripartenze veloci dei suoi attaccanti. Al 31’ ancora una rete annullata ai rossoblu per posizione irregolare di Falkenstein, con azione fermata prima ancora del tap in vincente dell’attaccante. Forcing finale generoso di marca rossoblu, con la Rata che bada esclusivamente a difendere con le unghie lo 0-0. Che permette alla Maceratese di restare imbattuta in questa stagione nel derbissimo contro i cugini rossoblu.

Il tabellino:

HR MACERATESE (4-3-3): Tomba 7; Piccioni 5,5 (dal 33’ s.t. Girotti 6), Argalia 6,5, Capparuccia 6, Bigoni 6; Campana 6, Moriconi 6,5, Massini 6,5; Ridolfi 6 (dal 46’ s.t. Andreucci s.v) , Mongiello 6 (dal 40’ s.t. Ghannaoui s.v.), Suwareh 5. (Farroni, Milanesi, Tartabini, Cervigni, Stura, Andreucci, Danchivski). All. Moriconi 6.

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Testa 6; Marino 6, Carafa 6,5, Dutto 6, Ferrari 6; Escobar 6,5, Emiliozzi 6; Miramontes 5, Rodriguez 5,5 (dal 46’ s.t. Garcia s.v.), Vechiarello 6,5; Ribichini 6,5 (dal 21’ s.t Falkenstein 6). (Lorenzetti, Veccia, Martins, Muguruza, Salvati, Galdenzi, Catinari). All. Pennacchietti 6.

ARBITRO: Gagliardi di San Benedetto 5.

NOTE: spettatori 1000 (200 ospiti) circa. Ammoniti Ridolfi, Capparuccia, Marino, Argalia. Angoli 6-1.

tifosi-civitanovese-maceratese-civitanovese-4-650x433

maceratese-civitanovese-7-650x433

 

civitanovese-hr-maceratese-FDM-12-650x434

civitanovese-hr-maceratese-FDM-11-650x434

civitanovese-hr-maceratese-FDM-2-650x433

Mister Pennacchietti

civitanovese-hr-maceratese-FDM-10-650x433

Mister Moriconi

civitanovese-hr-maceratese-FDM-9-650x433

maceratese-civitanovese-10-650x461

tomba-maceratese-civitanovese-9-650x433

maceratese-civitanovese-6-650x457

civitanovese-hr-maceratese-FDM-4-650x433

civitanovese-hr-maceratese-FDM-3-650x433

moriconi-maceratese-civitanovese-2-650x425

maceratese-civitanovese-5-650x433

maceratese-civitanovese-8-650x433

maceratese-civitanovese-1-650x416

 

maceratese-civitanovese-11-650x388

 

maceratese-civitanovese-12-650x359

maceratese-civitanovese-13-650x382

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X