Maceratese, contro il Montecosaro
l’ennesima occasione sprecata

SOMMA ALGEBRICA - Il pareggio contro la squadra dell'ex Benfatto impedisce ai biancorossi di agguantare il secondo posto. Una partita che conferma l’inattitudine psicologica degli uomini di Moriconi a questo tipo di gare di sofferenza, e quindi di sacrificio, in cui gli avversari abitualmente si difendono all'Helvia Recina o aggrediscono nel loro habitat naturale
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

COME VOLEVASI DIMOSTRARE…ma soprattutto come si temeva (-).

L’HR MACERATESE ha perduto l’occasione favorevole per mettere un punto fermo sulle sue ambizioni di campionato (-); e per l’ennesima volta ci è riuscita contro una modesta contendente di medio/bassa classifica.

IL MONTECOSARO DI CANTATORE, ma anche degli ex Benfatto e Pietrella. Sinceramente preferisco quest’ultima identificazione (+), in ispecie con l’ex capitano maceratese. Per i ricordi di tante battaglie condivise sui campi di serie D; e per l’antica amicizia con i suoi genitori, cementata nei pomeriggi domenicali di tifo da loro vissuti (e sofferti) all’Helvia Recina e negli stadi di mezz’Italia. Immacabilmente al seguito del figliolo.

benfatto-premiato-allhelvia-recina

Mattia Benfatto premiato all’Helvia Recina dal presidente Alberto Crocioni

AMPIAMENTE MERITATO (+++) L’APPREZZAMENTO che, ante match, gli è stato offerto da Crocioni a nome della società e della tifoseria.

A CUI SI SONO AGGIUNTI, da parte mia, prima il rimpianto e poi il fastidio (-) di non vederlo, poco dopo, nei ranghi biancorossi a squadre schierate, ma dalla parte opposta. Lui, l’attuale avvocato Mattia Benfatto, che per undici anni ha indossato la maglia della Rata in oltre duecento partite.

PERSONALMENTE L’AVREI GRADITO, al posto di qualche altro senatore d’identica nobiltà ma d’incerto rendimento (-).

COMUNQUE SIA, IL MONTECOSARO dell’allenatore Cantatore e/o dei suoi giocatori più rappresentativi ha meritato il risultato (+).

CERTO NON PROPRIAMENTE LIMPIDO nell’origine dell’arruffato gol del pari di Albanesi, propiziato dal solito crack difensivo della Maceratese (-); mediocre nei contenuti tecnici e spettacolari; sicuramente non destinato a passare a futura memoria.

HRMaceratese_Montecosaro_FF-13-325x216

L’esultanza ospite

CONSEGUENZA INVECE della giudiziosa scelta tattica (+) di prudenza azzeccata da Cantatore su un terreno – l’Helvia Recina – dove un paio di settimane prima l’Atletico Ascoli, secondo valore del girone, aveva subito l’umiliazione della trasformazione di una partita di calcio in uno schiacciante set tennistico.

SEI RETI, con l’aggiunta delle altre quattro segnate dalla Rata la domenica successiva a Porto San Giorgio (+).

ERA INFATTI COMPITO DELLA RATA fare l’incontro, incardinandolo sulla perentorietà del successo in una partita chiave, a quattro turni dallo spirare della regular season. Perché incisiva (+) nella selezione dei quattro posti di play off; se non altro per i riflessi psicologici nelle due restanti, pericolose trasferte sui terreni minati di Chiesanuova e di Treia (Aurora).

INVECE ECCO UN ALTRO FLOP (—), che conferma l’inattitudine psicologica della Rata a questo tipo di partite di sofferenza, e quindi di sacrificio, in cui gli avversari abitualmente si difendono all’Helvia Recina o aggrediscono nel loro habitat naturale.

maceratese-montecosaro-4-325x244

Mongiello esulta dopo il vantaggio

STAVOLTA E’ ANCHE MANCATO il consueto quid di superiorità tecnica biancorosso (-).

PROBABILMENTE A CAUSA DEL PRIMO CALDO PRIMAVERILE, che ha probabilmente appannato il tono atletico (-).

NON SOSPETTO INVECE MANCANZA D’IMPEGNO, pur se il sollecito gol di Mongiello ai più potrebbe forse aver fatto ritenere già acquisito il bottino pieno di classifica (-).

A DISCAPITO DELLA CONCENTRAZIONE (-), qualità fondamentale in questi incontri di pressione psicofisica.

STA DI FATTO CHE LO STRIMINZITO PAREGGIO ha ridotto al minimo (-) il beneficio della capitalizzazione per le concomitanti sconfitte dell’Atletico Ascoli, dell’Azzurra Colli e del Monturano.

HRMaceratese_AtleticoAscoli_FF-9-325x216

Mister Moriconi

NELLA STESSA MISURA DELL’…INCONTRARIO (-): il recupero di terreno da parte della brillante Civitanovese e dell’impertinente (giovane) Potenza Picena.

LA PREOCCUPAZIONE STA SFIORANDO PERFINO MORICONI/ALLENATORE (+). Al punto da indurlo a riflessioni sulle cause delle ripetute difficoltà dell’attacco della Rata nel confronto con robusti bunker difensivi avversari.

HA DICHIARATO INFATTI NEL DOPO GARA. «Abbiamo pagato la mancanza di un centravanti puro». Considerazione apprezzabile soprattutto (-) per la sua tempestività!!!

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X