Maceratese, un derby nei playoff?

SOMMA ALGEBRICA - L'ultima giornata del campionato deciderà gli accoppiamenti delle semifinali: l'ipotesi di una sfida alla Civitanovese, al Polisportivo o all'Helvia Recina, è davvero concreta
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

MA ALLORA IL PUNTERO la Rata ce l’aveva già bell’e pronto in casa senza accorgersene? (-)

DAL MOMENTO CHE LA FIDUCIA DI MORICONI in Andreucci, ventenne esploso domenica scorsa con una doppietta contro l’Anconitana, sino a ieri si era limitata (-) a qualche formale convocazione in panchina ed a sporadiche apparizioni in campo?

EPPURE IL RAGAZZINO AVEVA L’ACCREDITO di ottimi risultati ottenuti nel settore giovanile!; eppure L’HR Maceratese ha vissuto questo campionato, ormai alla conclusione, con il tormento (ed il danno) della mancanza di una punta centrale, dopo la frettolosa liquidazione di La Cava di fine anno scorso!

Maceratese_anconitana_FF-26-325x217

L’esultanza di Andreucci

VIA….ESSENDO IN CLIMA PASQUALE diciamo che l’allenatore ha saputo rimediare in extremis (+).

CON L’UTILIZZO DELL’UNDER all’avvio della ripresa, in sintonia con il ringiovanimento della squadra dopo la desolazione (-) del primo tempo del derby.

SCELTA CHE HA PRODOTTO IL MIRACOLO della bellissima reazione biancorossa contro un avversario improvvisamente in difficoltà (-), non so se per la sorpresa dell’inattesa impennata dei padroni di casa, ormai considerati sepolti, o se per stanchezza.

ANDREUCCI (+) HA SAPUTO darle sostanza con il primo gol (d’istinto) che ha riaperto la partita dopo il consueto palo di Campana; e con il raddoppio (di potenza) che ha contenuto la contabilità della stessa entro termini di onorevole sconfitta per la Rata.

Maceratese_anconitana_FF-28-325x216

I tifosi dell’Anconitana

AL PUNTO DI AVER SOLLECITATO (+), nel finale, un pubblico consistente ma anche emotivamente distante da un evento che sembrava abbondantemente deciso da quanto accaduto nella sua frazione iniziale.

COSI’ C’E’ STATA anche un po’ di paprika, immancabile ingrediente del menù dei vecchi confronti del passato (+), fra i tifosi biancorossi pistacoppi e rivieraschi.

SEMMAI STUPISCE CHE GLI OSPITI abbiano messo a repentaglio la loro incolumità personale per un’inutile Coppa Italia regionale….dopo aver sfiorato in passato – in finale nazionale – il trofeo assoluto (+).

LA LORO ANSIA SAREBBE STATA PROBABILMENTE MAGGIORE se Moriconi/all. avesse attrezzato una Rata più organizzata nel primo tempo (-).

CON UN CENTROCAMPISTA in più in luogo di un sovrabbondante (-) attacco a tre punte, una sola volta attivato dal triangolo di costruzione (Mongiello, all’abbrivo).

Maceratese_Monaldo_FF-15-325x310

Mister Moriconi

IN MODO DA CONTRASTARE L’ASSOLUTO PREDOMINIO dell’omologa struttura della metà campo dorica (-).

MORICONI HA INVECE PREFERITO il confronto a tutto tondo (—), nonostante l’assenza di Severoni. Correndo il rischio di trasformare quei 45 minuti di gioco in un’autentica dèbacle per la sua squadra.

PER DI PIU’ SCHIACCIATA, in quella zona, anche dalla superiorità numerica avversaria prodotta dalla puntuale, quasi incredibile collaborazione di capitan Mastronunzio (+).

STRAORDINARI IL SUO DINAMISMO E LA CONSEGUENTE PUNTUALITA’ d’inserimento nell’area avversaria: gol della sicurezza (+) ed un altro fallito d’una inezia.

QUALITA’ DI UN GIOCATORE ANZIANO emblema del suo “Gruppo” e dell’intera tifoseria. Il cui esempio ieri avrebbe dovuto far riflettere Ridolfi (-), se non altro in funzione di stimolo della sua altalenante applicazione all’impegno.

Maceratese_anconitana_FF-24-325x217

Ridolfi si dispera durante il match contro l’Anconitana

E’ ORMAI TEMPO CHE L’EX PESARESE DECIDA su che cosa voglia fare da grande (+). Auspicabilmente incominciando dai playoff ora alle porte.

A CUI L’HR MACERATESE è approdata (+) nonostante il De profundis intonato l’altra settimana in riva all’Adriatico e contrade limitrofe.

L’ULTIMO APPUNTAMENTO DEL 25 APRILE, A TREIA, contro la barcollante Aurora (-), si è dunque trasformato da temibile (per i biancorossi) in pressoché pleonastico.

UN MARGINE DI CONCRETEZZA INFATTI RIMANE (+). Riguardo principalmente all’articolazione del turno di semifinale, che per la Rata e la Civitanovese potrebbe anche significare scontro diretto. Al Polisportivo (+)!

OPPURE NO!, se si frapponesse qualche risultato a sorpresa.

FACENDO MAGARI SCONFINARE fuori provincia l’itinerario della squadra del presidente Crocioni.

SICURAMENTE in città non si drammatizzerebbe (+).

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X