Forza Italia schiera Gasparri:
«Ciarapica un sindaco del fare,
fondamentale la continuità amministrativa»

ELEZIONI CIVITANOVA - Visita in città per il senatore che ha incontrato gli esponenti locali del partito, commercianti e imprenditori. Tra questi anche Germano Ercoli: «Credo sia assurdo parlare di embargo verso petrolio e gas della Russia». L'ex ministro ha parlato dell'importanza di Civitanova nelle Marche: «Genera un notevole Pil e va sostenuta soprattutto nel suo comparto imprenditoriale, ittico e balneare»
- caricamento letture
Gasparri-civitanova-v4-650x433

Maurizio Gasparri oggi a Civitanova con i rappresentati locali di Forza Italia e il candidato sindaco Fabrizio Ciarapica

Maurizio Gasparri a Civitanova a sostegno del candidato sindaco Fabrizio Ciarapica e delle attività produttive. Ha trascorso la mattinata a Civitanova il senatore Maurizio Gasparri con lo scopo di dare manforte per l’imminente tornata elettorale e per incontrare i commercianti e imprenditori locali. Durante la mattinata Gasparri è stato presente in corso Umberto I al banchetto elettorale di Forza Italia dove ha potuto incontrare i membri della lista e molti passanti che si sono fermati per stringergli la mano e salutarlo. Qui ha spiegato l’importanza di Civitanova all’interno del panorama politico marchigiano, «una città – ha detto –  che genera un notevole Pil e che va sostenuta soprattutto nel suo comparto imprenditoriale, ittico e balneare».

Gasparri-civitanova-8-325x217

Maurizio Gasparri e Fabrizio Ciarapica

La visita del senatore è poi proseguita alla pasticceria La Romana dove, ad attenderlo, vi erano alcuni imprenditori e commercianti locali, preoccupati per l’attuale situazione economica e per i costi d’impresa lievitati alle stelle. Su tutti l’intervento di Germano Ercoli timoroso soprattutto per le sanzioni e un eventuale embargo che potrebbe mettere in ginocchio l’economia locale. «Credo sia assurdo parlare di embargo verso petrolio e gas della Russia – ha detto il patron della Eurosuole – Si affronta la situazione come se il problema fosse solo il riscaldamento delle case ma non si pensa a cosa significhi per le aziende che hanno visto i loro costi moltiplicare anche fino a dieci volte. Come mai una nazione come l’Ungheria chiede e ottiene mentre noi siamo sempre proni nei confronti di Bruxelles? Diventa necessario puntare i piedi, vogliamo lavorare e mantenere le aziende vitali altrimenti ci troveremo di fronte a una tragedia ucraina, russa e nostra. Non siamo antieuropei né filo russi, la verità è che lavoravamo sia con la Russia che con l’Ucraina e vorremmo continuare a lavorarci anche dopo la pace».

Gasparri-civitanova-7-325x214

Germano Ercoli, Manola Gironacci e Maurizio Gasparri

«L’importanza di Civitanova non devo dirla io ma è evidente nel commercio, nel turismo e nell’impresa con un Pil molto consistente – ha detto Gasparri – La costa però non è solo balneazione ma ci sono attività fondamentali legate ad esempio al mondo dello sport e della pesca. Nel 2023 ci saranno le elezioni politiche entro e non oltre la primavera, noi confidiamo che il centrodestra possa vincerle, governare l’Italia e rimettere mano alle leggi che sembrano accanirsi proprio contro questi settori che invece sono il petrolio dell’Italia. Stiamo attuando delle azioni per mettere dei paletti ad esempio alle concessioni dei balneari, per tutelare gli operatori del territorio contro presunte penetrazioni estere e di grandi investitori. Ora però conta uscire forti dalle elezioni amministrative con sindaci come Ciarapica che si è dimostrato legato al mondo del fare: le soluzioni che metterà in atto saranno le migliori per garantire sostegno alle attività produttive, per fare questo serve continuità amministrativa. Importante è anche la filiera politica che parte dalle città, dalle province per arrivare allo Stato e all’Europa».

Gasparri-civitanova-9-325x228

Riccardo Sacchi, Maurizio Gasparri e Fabrizio Ciarapica

«I gruppi di sinistra parlano delle realtà imprenditoriali con ostilità, come se fossero composte da evasori e persone che si sottraggono alla legge, invece noi – ha continuato il senatore – siamo grati a chi fa impresa creando lavoro sano. Anche se il nostro senso di solidarietà sociale è spiccato crediamo che vadano spinte le assunzioni di qualità senza generare sacche di dipendenza e parassitismo. Forza Italia vuole garantire l’assistenzialismo a chi ne ha veramente necessità, ad esempio a chi per età o condizioni di salute non può svolgere un lavoro. A chi può lavorare invece va aumentato il salario minimo affinché non si trovi più nella situazione di voler rifiutare un lavoro perché conta su altre misure di sostegno. La cultura d’impresa va sostenuta con un taglio sul costo del lavoro attraverso la leva fiscale per incentivare la creazione di nuove realtà. Il modello grillino e della sinistra è sbagliato. Infine bisogna parlare della drammatica situazione che stiamo vivendo con la guerra. Siamo ovviamente favorevoli al sostegno dei giusti diritti del popolo ucraino ma crediamo anche che si debba fare un negoziato affinché la crisi ucraina non diventi una crisi europea. Dobbiamo pensare a tutto quello che sta accadendo, al costo dell’energia, ai problemi del grano che serve anche a sfamare i paesi africani e il cui blocco potrebbe significare una più intensa migrazione. Forza Italia ha chiesto all’Europa un piano straordinario, un piano europeo per sostenere le imprese che devono applicare le le sanzioni perché i costi di queste scelte non possono ricadere ad esempio sul calzaturiero. Servono interventi compensativi altrimenti le sanzioni non saranno per la Russia ma per il calzaturiero, il tessile e l’agroalimentare di qualità le cui esportazioni andavano verso la Russia. Accanto al sostegno del popolo ucraino ci siano delle misure di sostegno per l’Italia». 

Gasparri-civitanova-5-325x221«Ringraziamo Maurizio Gasparri per la sua presenza e per la vicinanza alla nostra città – ha detto Ciarapica – Gasparri è un uomo che è presente tutto l’anno, non solo durante le tornate elettorali, pronto a rispondere in qualsiasi momento alle chiamate della politica locale. In particolare l’incontro di oggi è pensato per ascoltare e soprattutto per dare risposte alle esigenze delle nostre categorie produttive. Forza Italia, infatti, è un partito da sempre vicino al mondo del lavoro e la nostra idea è creare le condizioni affinché si possa fare impresa e crescere insieme».

«Mi auguro che gli abitanti di Civitanova comprendano l’importanza delle imminenti elezioni e che vadano a votare numerosi perché l’espressione democratica del voto è sempre la cosa più rilevante – ha sottolineato Paolo Giannoni, coordinatore comunale degli azzurri –  La nostra lista è forte e compatta, sappiamo di poter far bene e sosteniamo Fabrizio Ciarapica perché riteniamo che sia la persona migliore per poter governare la città».

«Mi unisco ai ringraziamenti sia per i presenti che per i rappresentanti della nostra lista su Civitanova, senza dubbio la città più importante delle Marche al voto in questo momento – ha concluso il coordinatore provinciale Riccardo Sacchi – Una lista molto varia che copre tutti i settori della società, con un’età media inferiore ai 46 anni e giustamente rappresentativa anche per genere. Una forza che non urla in piazza ma che studia le situazioni e trova le soluzioni da mettere in pratica».

Gasparri-civitanova-3-650x433

Gasparri-civitanova

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =