Forza Italia: «Per incentivare il turismo
va recuperato l’ex camping Le Giare»
Paglialunga incontra gli artigiani

ELEZIONI CIVITANOVA - Gli azzurri puntano sull'area di Fontespina dismessa per aumentare la ricettività in città. La candidata sindaca di centrosinistra a colloquio dalla Confartigianato ha affrontato anche il tema irrisolto della Tari. Domani presentazione della lista Ecologisti confederati a sostegno di Vinicio Morgoni: «Lo appoggiamo per il suo programma, per la visione che ha della comunità civitanovese, per le sue idee di un futuro responsabile»
- caricamento letture
ex-Giare-dopo

L’ex camping

«Ripristinare l’area ex campeggio Le Giare per dare una nuova vocazione turistica a Civitanova nord». La visione di Forza Italia per il futuro di Civitanova passa attraverso la ricezione turistica, considerato elemento imprescindibile per la città. La spinta, secondo gli azzurri, potrebbe avvenire dal ripristino dell’area dell’ex campeggio Le Giare, attualmente in stato di totale abbandono da molti anni. «Sistemarla e renderla operativa di nuovo – spiega Forza Italia – significherebbe un vero cambiamento per tutta l’area di Fontespina».

celebrazioni-25-aprile-morresi-piazza-gramsci-civitanova-FDM-3-325x217

Claudio Morresi

«Il turismo civitanovese non può essere solamente quello degli hotel e dei bed and breakfast – spiega Claudio Morresi, presidente uscente del Consiglio Comunale e ricandidato consigliere abbiamo bisogno di implementare la nostra ricettività anche con strutture alla portata dei giovani, o comunque di chi preferisce un altro tipo di turismo. Riteniamo importante dotarsi di un’area campeggio come avviene in praticamente ogni località balneare, anche nelle vicine Porto Potenza e Porto Recanati. Lo spazio in questione potrebbe essere quello dell’ex campeggio Le Giare che oggi versa nell’abbandono ma che in passato era molto frequentato e vitale. In questo senso il Comune potrà agevolare le operazioni di recupero e rilancio, con un’ottica di sviluppo per l’intera città».

Oggi il degrado dello spazio rappresenta un problema anche per i residenti del quartiere che, stando a Forza Italia, si sono detti favorevoli all’operazione di rilancio. «Sarebbe un volano per tutta l’economia di Fontespina – prosegue il partito – senza contare l’incremento dei servizi e del valore immobiliare dei singoli stabili. Se il quartiere fosse frequentato da un ampio numero di turisti da periferico diventerebbe centrale per il turismo e sarebbe senza dubbio interessato da opere strutturali di miglioramento che gioverebbero alla sua popolazione e a tutta la città. Pensare il turismo in questo senso significa non solo accogliere in modo migliore i visitatori ma anche far sì che dal turismo ne derivino vantaggi secondari a favore dei cittadini».

***

centriamo-commercianti-confronto-candidati-paglialunga-civitanova-FDM-6-325x216

Mirella Paglialunga

«Nel mentre altri candidati continuano le loro battaglie a colpi di gossip e denunce incrociate noi proseguiamo la campagna di incontri e confronto. Lunedi sera è stata la volta della Confartigianato». E’ quanto dichiara la candidata sindaca di centrosinistra Mirella Paglialunga che nella sede dell’associazione, accompagnata dai capilista del Pd Francesco Micucci e della civica Ascoltiamo la città Letizia Murri, ha incontrato una rappresentanza del direttivo con in testa il presidente Daniele Zucchini e lo storico rappresentante Giuseppe Emiliozzi. «È stato un incontro molto franco e proficuo in cui la Confartigianato ha presentato la propria attività diffusa sul territorio civitanovese, i propri iscritti ed i propri progetti per la città, mettendo a disposizione della futura amministrazione la massima collaborazione – spiega Paglialunga – I rappresentanti degli artigiani hanno in particolare sottolineato la problematica ancora irrisolta delle tariffe della Tari applicate agli artigiani che già pagano importi elevati per la raccolta speciale effettuata da ditte private: per la soluzione ripongono fiducia nella futura amministrazione, visto che ad oggi la problematica non ha trovato una risposta adeguata».

Da parte sua Mirella Paglialunga ha presentato il proprio programma elettorale, enunciando le sue proposte per la soluzione ai problemi vecchi e nuovi di Civitanova. «Programma – aggiunge la candidata – apprezzato dalla Confartigianato, in particolare nella trattazione dei temi economici ed ambientali. Un colloquio quindi molto cordiale, terminato con la speranza  di poter iniziare una proficua collaborazione tra Comune e associazione una volta eletta sindaca».

***

centriamo-commercianti-confronto-candidati-vinicio-morgoni-civitanova-FDM-4-325x216

Vinicio Morgoni

Gli Ecologisti confederati presenteranno domani alle 19 al bar ex Maretto in piazza Della Libertà la lista a sostegno di Vinicio Morgoni, che conta 11 donne e 7 uomini. «Perché gli ecologisti a Civitanova vogliono Morgoni sindaco? Non solo perché Vinicio Morgoni è stato l’unico ad accogliere le idee e proposte ecologiste – dicono – Non solo perché ha competenza e capacità di ascolto e dialogo. Non solo perché è l’unico che può vantare di non avere interessi e pressioni dai partiti. Non solo perché non ha idee chiuse a posizioni estreme al solo green pass o vaccini. Non solo perché non ha mai fatto parte delle amministrazioni e non ha ricoperto incarichi a Civitanova. Gli ecologisti appoggiano Morgoni anche e soprattutto per il suo programma, per la visione che ha della comunità civitanovese, per le sue idee di un futuro responsabile della vita cittadina, per le sue competenze professionali di amministrazione. Morgoni – aggiungono – è l’unico che ha esposto proposte e progetti nuovi, possiamo elencare la nuova darsena e 400 posti barca in più; la palazzina Liberty come palazzo della moda; il parcheggio al palazzo ex Saef; il recupero dell’ex Cityper come cooperativa espositiva-fiera; l’indipendenza energetica; la cittadella dello sport a Santa Maria Apparente; la progettazione zona franca urbana o logistica economia urbana speciale a sostegno dell’economia delle attività produttive e della semplificazione burocratica; una Public Company per affrontare la Bolkestein; il Centro di formazione creativo per dare sostegno, spazio e visibilità dei talenti civitanovesi e la istituzione del mese dei Talenti; la commissione decoro pubblico; il comitato per lo sviluppo del verde pubblico; il recupero delle fonti e chiese; il recupero del camping Le Giare e il suo utilizzo anche come Centro di formazione turismo per gelatieri, cuochi e pasticcieri, animatori e guide turistiche».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =