I candidati sindaco schierano gli avvocati
Carnevali: «Conta il contenuto del video,
non il contorno e gli ip»

CASO FUORIONDA - A Civitanova tiene banco il duello tra Fabrizio Ciarapica e Silvia Squadroni, il cui legale risponde al collega Boschi: «Non è questione di chi era collegato durante lo streaming ma di cosa è stato detto e se ci siano aspetti penalmente rilevanti. In tribunale non devono entrare questioni politiche ma solo quelle giudiziarie»
- caricamento letture
ProcessoAzka_Difensori_Carnevali_FF-2-650x434

L’avvocato Paolo Carnevali

di Gianluca Ginella

«Silvia Squadroni ha ricevuto il video e lo ha fornito all’autorità giudiziaria. Ci sono dichiarazioni gravi nel video, pronunciate pensando di essere da soli, e allora vediamo il merito di quelle dichiarazioni non il contorno. È questa la questione: comprendere se vi siano contenuti penalmente rilevanti», a dirlo è il legale di Silvia Squadroni, l’avvocato Paolo Carnevali. Intanto dalla denuncia presentata dal sindaco Fabrizio Ciarapica tramite il suo legale, l’avvocato Gian Luigi Boschi, relativamente a come il video del Consiglio comunale è stato diffuso, ci sarebbe anche una denuncia a Silvia Squadroni per le ipotesi di reato di ricettazione, violazione della privacy, diffamazione aggravata.

confronto-candidati-operatori-portuali-silvia-squadroni-civitanova-FDM-5-650x433

Silvia Squadroni

«Non so di denunce, né che la mia assistita allo stato sia indagata. Ma nel caso iscrivessero il suo nome nel registro degli indagati per il procedimento scaturito dall’esposto dell’avvocato Boschi va benissimo, così potremo far confrontare anche i nostri consulenti nella perizia che viene tanto auspicata» dice Carnevali.

E aggiunge «sono stato nominato come difensore della persona offesa, se qualcuno vuole addebitare comportamenti scorretti, manipolazioni del video e altro all’avvocato Squadroni non esiteremo a denunciare nelle opportune sedi. La mia assistita in primavera ha ricevuto il video nel suo studio legale ed ha deciso di renderlo noto – continua Carnevali -. Dopo aver fatto la conferenza stampa per parlare del video, due giorni dopo è stata convocata dai carabinieri che le chiedevano di portare la registrazione. Da qui si è aperto un fascicolo che è nelle mani della procura di Macerata che sta svolgendo indagini».

confronto-candidati-operatori-portuali-ciarapica-civitanova-FDM-4-650x433

Il sindaco Fabrizio Ciarapica

Carnevali aggiunge anche che «il video non è stato manomesso, se mancano dieci minuti si vede non erano rilevanti. Siccome vedo che si parla di Ip, di chi c’era e chi non c’era connesso la sera del video, dico che la questione è il contenuto. Ci sono dichiarazioni gravi, pronunciate pensando di essere da soli (nel video compaiono il sindaco Ciarapica, il segretario generale Sergio Morosi e il presidente del consiglio comunale Claudio Morresi, ndr), ma non lo erano. Allora vediamo il merito di quelle dichiarazioni. Il merito delle questioni sollevate su quelle parole. Va valutato se il contenuto abbia rilevanza penale. In tribunale va portato questo, non la politica. A me come avvocato non interessano le questioni politiche ma quelle giudiziarie. Certamente il mio compito non è per un fine politico e di sicuro penso che le affermazioni contenute nel video meritano un vaglio dell’autorità giudiziaria». Carnevali ha inoltre precisato di non aver presentato denunce per calunnia.

Il legale di Ciarapica, Boschi, sottolinea oggi che «per me, quale avvocato, la questione è terminata con la presentazione della querela. Ora tocca alla magistratura. Non sono interessato ai risvolti politici».

Fuori onda, il legale di Ciarapica: «Ci sono gli Ip di chi era connesso»

Fuori onda, Ciarapica denuncia in procura «Vogliamo capire chi l’ha registrato» Squadroni: «Diretta vista da più persone»

Tutti gli uomini di Ciarapica «Centrodestra più forte e unito Rispondiamo coi fatti a gossip e fango»

Fuori onda del post Consiglio comunale, il video al vaglio della Procura

Fuori onda, Ciarapica: «Nulla da nascondere Squadroni usa metodi squadristi, solo violenti attacchi personali»

«Guardate il video scandalo di Ciarapica: ecco la verità nascosta per cinque anni I partiti prendano le distanze»

Silvia Squadroni: «Delibere da infiocchettare e colleghi di partito sponsorizzati per incarichi In un fuori onda il metodo Ciarapica»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =