Ciarapica respinge le accuse:
«Par condicio? Nessuna violazione»

ELEZIONI CIVITANOVA - La replica: «Il sindaco in carica promuove iniziative volte a far conoscere ai cittadini l’attività dell’amministrazione comunale che non solo è previsto anche dalla legge, ma è anche un atto dovuto nei confronti della comunità»
- caricamento letture
ciarapica-shada

Fabrizio Ciarapica ieri sera ha organizzato un incontro con i candidati della sua coalizione nella discoteca Shada

Fabrizio Ciarapica, sindaco uscente e candidato del centrodestra, replica alla candidata sindaca del centrosinistra, Mirella Paglialunga, che oggi ha denunciato violazioni della par condicio (leggi l’articolo). 

«Mirella Paglialunga, ancora una volta perde un’occasione importante per comunicare utili informazioni sul proprio programma elettorale per Civitanova ai cittadini anziché indirizzare vuoti attacchi personali rivolti alla mia persona. La Paglialunga non solo non sa che a Civitanova Alta c’è un parcheggio di 70 posti auto chiamato Parcheggio Lavatoio (proprio perché lì sorgeva un antico lavatoio da cui è stato tratto il nome), ma non conosce neppure le regole della Legge 150 del 2000. Infatti il sottoscritto essendo il sindaco in carica della città promuove iniziative volte a far conoscere ai cittadini l’attività dell’amministrazione comunale che non solo è previsto anche dalla citata legge, ma è anche un atto dovuto nei confronti della comunità. Proprio la Paglialunga che sempre si appella alla “trasparenza”, cosa che sto facendo anche in queste occasioni di informazione verso i cittadini, non può citare questo termine ad intermittenza solo quando fa comodo a lei.

ciarapica-shada1-325x244La mia presenza anche ieri alla manifestazione organizzata dall’amministrazione in collaborazione con altri soggetti e rivolta agli studenti per la giusta informazione ed educazione per i rischi legati all’esposizione solare è stata negli anni sempre realizzata e io sono sempre stato presente. Così come sono sempre stato presente in questi cinque anni di attività a tutte le iniziative pubbliche senza mai far comizi o entrare nello specifico in discorsi politici che certo non farei in questo momento proprio perché conosco bene le regole.
Fra l’altro, quella di ieri, era un’iniziativa aperta a tutti e quindi se la candidata avesse voluto avrebbe potuto partecipare a maggior ragione per il lavoro che ha svolto fino a poco tempo fa.
In questi giorni di campagna elettorale ho partecipato ai comizi politici negli spazi previsti e come sa bene la Paglialunga, tutti abbiamo avuto giustamente lo stesso trattamento che condivido e rispetto.

Pertanto respingo al mittente le accuse e, anzi, invito la candidata ad essere più informata sulla città e sui parcheggi e a condurre una campagna elettorale sui contenuti veri e non solo a focalizzarsi su sterili polemiche che altro non fanno che evidenziare una scarsa preparazione facendo “l’eco” al consigliere Silenzi che già l’altro ieri aveva mosso l’identica insinuazione».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X