facebook twitter rss

Ipad agli ospedali marchigiani:
la donazione di Med Store
mette in contatto malati e famiglie

CORONAVIRUS - Il gesto degli imprenditori maceratesi Sandro e Stefano Parcaroli. I tablet sono per le strutture di Macerata, Civitanova, Camerino e Pesaro. «Scelta fortemente voluta dall’azienda. Speriamo di uscire presto da questo incubo»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
5K Condivisioni

Stefano e Sandro Parcaroli, direttore generale e amministratore unico Gruppo Med Store

 

Ipad donati agli ospedali della provincia di Macerata e a quello di Pesaro. Il gesto è stato compiuto dalla Med store, l’azienda degli imprenditori maceratesi Sandro e Stefano Parcaroli per consentire a chi soffre negli ospedali di vedere i suoi famigliari in video. Gli Ipad sono stati donati agli ospedali di Macerata, Camerino e Civitanova, grazie al coordinamento del direttore dell’Area vasta 3, Alessandro Maccioni. Altri dispositivi sono andati all’ospedale di Pesaro. I tablet sono già pronti all’uso grazie alla gestione centralizzata a distanza, che consente di mantenere la funzionalità del dispositivo in qualsiasi momento ed un supporto tecnico da remoto da parte dello staff Med Store. «Una scelta fortemente voluta da parte dell’azienda – sottolinea Stefano Parcaroli –. Stiamo vivendo un’emergenza senza precedenti e tutti quanti ci sentiamo coinvolti, non solo nell’osservanza di quelle che sono le restrizioni e le direttive emanate dal governo centrale, ma anche come cittadini che possono contribuire in ogni modo possibile per supportare le difficoltà di chi in questo momento sta lottando in corsia per salvare le vite e di chi lotta contro questo terribile virus». Un gesto per aiutare chi è malato e si trova isolato dalla sua famiglia, uno dei drammi più grandi di questa epidemia. Gli Ipad consentiranno «a medici ed infermieri di mettere in contatto gli anziani ricoverati con le loro famiglie, spesso purtroppo per l’ultima volta – dice Parcaroli –. Tutta l’azienda Med Store è vicina a chi sta vivendo questo difficile momento, nella speranza che si possa uscire presto da questo incubo». Una vicinanza che il gruppo Med Store testimonia già da giorni nella sua attività quotidiana di reseller Apple, con l’intensificazione di servizi gratuiti online a vantaggio di chi acquista e di chi ha necessità di assistenza tecnica in un periodo in cui gli spostamenti sono limitati per tutti.

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X