Producono componenti per respiratori
ma non hanno le mascherine:
l’aiuto del sindaco via Facebook

RECANATI - La Iplex ha scritto un messaggio ad Antonio Bravi per chiedere il suo intervento che è arrivato immediatamente
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
antonio-bravi-1-325x182

Il sindaco Antonio Bravi

Al sindaco di Recanati Antonio Bravi è bastato un messaggio su Facebook  ricevuto da un’azienda in difficoltà per attivarsi immediatamente e risolvere, almeno temporaneamente, il loro problema. Tutto è accaduto a strettissimo giro di “posta”. La Iplex, azienda di Recanati che si occupa della trasformazione di materie plastiche è tra quelle che devono per forza continuare a lavorare. Hanno una commessa per componenti di apparati di respirazione ospedaliera per i costruendi ospedali in Lombardia e altrove. Ma non trovano le mascherine per i dipendenti. «Per salvaguardare la salute dei ricoverati, non possiamo mettere a rischio quella dei dipendenti». questo il bivio davanti al quale si trovavano. Da qui una serie di tentativi di trovare una soluzione, tra cui  l’invio di una richiesta di aiuto al messenger del sindaco. «Devono consegnare – sottolinea il sindaco Bravi – componenti per i respiratori, al momento uno dei beni più preziosi che abbiamo. Quindi mi sono attivato, ho sentito la Protezione civile che aveva una piccola riserva  di mascherine. Abbiamo quindi consegnato all’azienda il minimo indispensabile per andare avanti un paio di giorni. In questo momento è fondamentale ascoltare per poter rispondere alle esigenze».

(a.p.)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X