facebook twitter rss

Test Covid in 5 minuti,
dalla Cina i kit per controlli rapidi
Il Santo Stefano tra i primi a sperimentare

CORONAVIRUS - L'azienda anconetana Innoliving ha iniziato la distribuzione a ospedali e strutture private. Il tampone impiega 5 ore per i risultati
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
631 Condivisioni

 

Test rapido per verificare il contagio da Covid 19, al Santo Stefano gruppo Kos il responso in pochi minuti. A produrre i kit un’azienda anconetana. La Innoliving ha iniziato a rifornire ospedali e strutture private dei kit di verifica rapidi per controllare se il paziente ha contratto il Coronavirus. Con l’attuale test ora in uso occorrono almeno 5 ore. Nelle Marche ne sono già stati consegnati alcuni a varie Aree vaste ed il primo grande quantitativo è già in arrivo per il Gruppo Kos – Santo Stefano. La fornitura arriva in Italia grazie alla Innoliving di Ancona che ha stretto un accordo con la multinazionale Zhezhiang Orient Gene Biotech, produttrice del rapid test. Si tratta di un kit, già regolarmente iscritto al Ministero della Salute. Bastano poche gocce di sangue del paziente ed il riscontro visivo arriva in 5 minuti verificando la presenza di anticorpi. Questo consente ai medici di conoscere da subito la presenza del virus nel paziente. «Da sempre la nostra azienda pensa, realizza e distribuisce prodotti nel settore medicale – ha detto Mauro Bisci Presidente di Innoliving – Ci sembra giusto in questo momento mettere a disposizione tutto il nostro know-how e le nostre capacità per dare una pronta risposta alle esigenze dei medici e di tutti gli operatori sanitari che sono in prima linea nella lotta contro il Covid 19. Pensiamo che il test possa essere uno strumento utile per fare diagnosi veloci e semplici nell’utilizzo. Tengo a sottolineare che, grazie alla forza Zhezhiang Orient Gene Biotech  ed alla nostra ferma volontà di non speculare su questa gravissima situazione, il nostro prezzo di vendita, secondo le informazioni che ci sono giunte, risulta essere circa la metà di quanto attualmente distribuito sul mercato Europeo per prodotti similari».

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X