Covid-19, sequestrati oltre 700 litri
di falso disinfettante (Video)
Denunciato imprenditore

OPERAZIONE della Guardia di Finanza a Civitanova, il prodotto era a base di acqua ossigenata e sprovvisto della prescritta autorizzazione del Ministero della Salute: il 44enne titolare di un'impresa operante nel settore chimico dovrà rispondere di frode in commercio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'operazione della Guardia di Finanza a Civitanova

 

falso-disinfettante-sequestrato-2-284x400

I flaconi sequestrati

 

Blitz della guardia di finanza in un’impresa civitanovese operante nel settore chimico. Negli uffici rinvenuti 169 flaconi spray di diverse capacità (100 ml e 200 ml) contenenti unicamente acqua ossigenata, pronti per la messa in vendita pur in assenza di titolo autorizzativo ministeriale, necessario per il commercio di prodotti con effetti germicidi e battericidi. Nella conseguente perquisizione, in flagranza di reato, estesa ai computer aziendali, sono saltati fuori alcuni file immagine utilizzati per la stampa di volantini illustrativi delle proprietà disinfettanti e virucidi contro il coronavirus. Trovato inoltre, nel piazzale dell’azienda, un altro contenitore con 700 litri del medesimo prodotto, destinato ad essere confezionato in almeno 3500 flaconi spray da 200 ml da commercializzare (9,90 euro il costo, 5,90 quello da 100ml). L’intero prodotto è stato sequestrato ed il legale rappresentante della società, l’imprenditore titolare dell’azienda, 44 anni, denunciato alla Procura per il reato di frode nell’esercizio del commercio. 

falso-disinfettante-sequestrato-1-325x183L’operazione si è svolta lunedì, la compagnia di Civitanova ha focalizzato l’attenzione sulla ditta, nei cui confronti è stata avviata un’attività finalizzata al riscontro del rispetto della normativa a tutela della salute del consumatore, dopo aver svolto un’analisi dei social network e del marketplace di Facebook inserendo come chiave di ricerca le parole più in voga in questo periodo di emergenza. L’attività è stata svolta coerentemente alle disposizioni normative adottate d’urgenza dal Governo, per contenere la diffusione del Coronavirus ed al fine di dare concreta attuazione alle direttive impartite dal Comando Generale della Guardia di Finanza. I reparti del Comando Provinciale di Macerata hanno adeguato il proprio dispositivo di vigilanza in funzione dell’esigenza di sostenere l’economia sana del Paese e di attenuare la situazione di sofferenza e difficoltà manifestata da cittadini, imprese e professionisti, orientando prioritariamente l’attività operativa al rigoroso rispetto delle misure emergenziali. L’attività delle Fiamme Gialle maceratesi è, quindi, preminentemente orientata al contrasto delle condotte più marcatamente illegali e fraudolente nonché alla repressione di ogni forma di illecito connesso a fenomeni di concorrenza sleale e di speculazioni di vario genere, attuando mirati servizi a tutela dei consumatori ed a contrastare l’aumento ingiustificato dei prezzi dei dispositivi di protezione individuale, dei prodotti igienizzanti ovvero di prima necessità, nonché protesa alla stretta osservanza dei divieti sugli spostamenti ingiustificati delle persone.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X