facebook twitter rss

Le Marche chiedono medici,
Borrelli: «Da domani primi invii nei territori»

CORONAVIRUS - Lo ha annunciato il capo della Protezione civile durante il bollettino delle 18
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
153 Condivisioni

 

Angelo Borrelli annuncia l’invio dei primi nuovi medici per far fronte all’emergenza coronavirus anche nelle Marche.  «Sicuramente la task force dei medici andrà anche nelle altre regioni e nelle Marche c’è già una richiesta di alcune decine di unità di medici – ha detto il capo della Protezione civile durante il bollettino delle 18 -.  Abbiamo fatto una prima selezione e stiamo la stiamo completando. Ieri sera quando abbiamo chiuso la call». Oltre 7mila le candidature ricevute. Le figure più cercate, al momento, sono «internisti, rianimatori, pneumologi, esperti di terapia d’urgenza. Già da domani daremo avvio ai primi medici che saranno inviati sui territori», ha detto Borrelli.

Venerdì il governatore Luca Ceriscioli aveva scritto al premier Giuseppe Conte chiedendo 73 medici e 41 infermieri. Fabbisogno che potrebbe aumentare con la realizzazione di una nuova struttura dedicata alla terapia intensiva ad Ancona per far fronte all’epidemia. Domani Guido Bertolaso, ex capo della Protezione civile, dopo aver accolto l’invito di Ceriscioli atterrerà nel capoluogo marchigiano proprio per aiutare la Regione nella pianificazione dell’emergenza.

Oggi i nuovi casi a livello nazionale sono 3.957 (ieri 4.821) e le vittime 651 (ieri sono state 793).

Ceriscioli ottiene rinforzi: «Nuova struttura di terapia intensiva Bertolaso aiuterà le Marche»

«Serve una task force medica», Ceriscioli scrive al premier

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X