Stroncato da un male,
muore volontario della Croce verde:
era positivo al Coronavirus

CIVITANOVA - Alberto Morresi aveva 75 anni, ex ferroviere in pensione. Da tempo stava combattendo contro una malattia e recentemente era anche stato contagiato dal Covid-19. Lascia la moglie e il figlio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
alberto-morresi-e1585133379436-325x257

Alberto Morresi

 

Addio ad Alberto Morresi, ferroviere e volontario della Croce verde di Civitanova. Si è spento ieri pomeriggio alle 17 in ospedale a 75 anni. Morresi era ricoverato al Covid Hospital di Civitanova, era risultato anche positivo al Coronavirus, ma a fermare il suo cuore è stato un male contro cui combatteva da tempo. Padre di Eddy e marito di Mariella Rinaldoni, ha lavorato per anni come ferroviere a terra. Una volta raggiunta la pensione si era dedicato anima e corpo al volontariato e portava conforto e speranza in altre case con la Croce verde. Ora era un ex milite. Sportivo, amava la bicicletta e uscire all’aria aperta. Con la famiglia viveva a Fontespina in via Marco Polo. Un uomo mite e tranquillo la cui scomparsa pesa sui familiari che non possono avere in queste ore neanche il conforto di amici e conoscenti. La salma sarà tumulata oggi alle 15,30 nel cimitero di Civitanova Alta dopo la benedizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X